Home » Curiosità » Pesca “Miracolosa” ad Ischia: il curioso fenomeno delle alici stracquate a terra (video)

Pesca “Miracolosa” ad Ischia: il curioso fenomeno delle alici stracquate a terra (video)

L’acqua alta che l’altra sera ha letteralmente invaso il Piazzale Aragonese di Ischia, situato ai piedi del maestoso Castello, ha provocato un evento sorprendente.

Mentre le onde agitate spingevano l’acqua del mare a terra, centinaia di pesci, alici e sarde, sono stati trascinati dalla forza del mare e si sono trovati “intrappolati” a terra. Questa situazione surreale ha stupito i cittadini locali e ha dato il via a un’inaspettata e deliziosa pesca che ha fatto sorridere sia i turisti che i residenti.

Senza bisogno di canne da pesca o lenze, molte persone hanno afferrato sacchetti e retine per raccogliere a bizzeffe questi piccoli pesci che guizzavano sui basoli del piazzale. È stata una pesca “miracolosa” che ha regalato momenti di divertimento e spettacolo. I turisti, che erano giunti sull’isola per godere di mare e sole, hanno avuto l’opportunità di partecipare a questa straordinaria esperienza, portando a casa una storia da raccontare.

Questa insolita pesca non è un evento isolato ad Ischia. L’acqua alta a Ischia Ponte, il caratteristico borgo ai piedi del Castello Aragonese, ha portato negli ultimi anni alla ripetizione di questo fenomeno, con centinaia di alici intrappolate a terra quando il mare si ritira. Gli abitanti locali spiegano che le alici seguono l’acqua fino a terra per sfuggire ai predatori che le inseguono in mare aperto, ma poi perdono l’orientamento e rimangono bloccate quando il livello dell’acqua si abbassa.

Sebbene questa “pesca miracolosa” sia stata una curiosa attrazione per gli isolani e i visitatori, l’acqua alta rappresenta un problema sempre più serio per l’isola, con conseguenze significative per la vita quotidiana degli abitanti e per i locali commerciali.

In particolare, la Riva Destra del porto è stata fortemente colpita. Qui, il livello dell’acqua può arrivare fino a 30 centimetri, rendendo difficile l’accesso a oltre venti ristoranti e bar, che sono uno dei luoghi simbolo della movida isolana. Alcuni di questi esercizi commerciali stanno cercando di contenere i danni organizzando un servizio navetta chiamato “Love Boat”. Questo servizio permette ai clienti di raggiungere i locali senza la necessità di indossare stivali o temere di bagnarsi. Un furgone bianco, guidato da un autista con un cappello da capitano, trasporta i clienti dalla zona in pendenza all’inizio della Riva fino all’ingresso dei locali che partecipano all’iniziativa.

Mentre gli abitanti e i commercianti cercano soluzioni creative per affrontare l’acqua alta, la “pesca miracolosa” a Ischia rimarrà un ricordo sorprendente e un esempio di come la natura possa stupire con i suoi capricci. La speranza è che, oltre a queste straordinarie situazioni, si possano trovare soluzioni sostenibili per affrontare il crescente problema dell’acqua alta sull’isola di Ischia.

Di seguito il video di TeleIschia TV:

 

Notizia interessante

Dolci memorie: la magia della Befana tra sogni e tradizioni degli anni ’50 e ’60

Il 6 gennaio, nelle case di molte famiglie, si rinnova l’attesa per una delle figure …