Home » Eventi » “Il Cuore a Nord di Napoli”, il 7-8 maggio il Congresso delle U.U.O.O.C.C. di Cardiologia ed UTIC dell’ASL NA2 Nord

“Il Cuore a Nord di Napoli”, il 7-8 maggio il Congresso delle U.U.O.O.C.C. di Cardiologia ed UTIC dell’ASL NA2 Nord

Il Congresso delle U.U.O.O.C.C. di Cardiologia ed UTIC dell’ ASL NA2 Nord si terrà il 7 e 8 Maggio 2024 presso l’Hotel Gli Dei a Pozzuoli, sotto la presidenza di G. Napolitano, F. Piemonte, A. Sansone e G. Sibilio.

L’evento metterà in luce l’importanza delle malattie cardiovascolari, la prima causa di mortalità e morbilità nei paesi industrializzati.

Sono circa 140.000 ricoveri annuali per Sindromi Coronariche Acute, che rappresentano ancora una patologia di grande rilevanza, non soltanto epidemiologica, ma anche sociale ed economica. La mortalità ospedaliera per STEMI si è fortemente ridotta con l’utilizzo dell’angioplastica primaria, integrata da nuove tecnologie.

La riduzione della mortalità per l’implementazione del sistema Hub and Spoke, congiuntamente all’allungamento della vita per l’utilizzo di nuove terapie, ha determinato un aumento esponenziale dei pazienti con scompenso cardiaco.

In tale setting di pazienti sono attualmente utilizzabili una trattamento “precoce ed associato” di 4 farmaci salvavita (“i 4 pilastri”), cui si è recentemente associato un altro

presisidio farmacologico, allorchè li paziente è ancora sintomatico, con l’effetto di una riduzione significativa dei ricoveri ospedalieri.

Un approccio appropriato nella prevenzione secondaria cardiovascolare (stile di vita e compliance alla terapia farmacologica) può sicuramente modificare la prognosi long- term di tali pazienti.

L’utilizzo degli anticoagulanti orali non antagonisti della vitamina K(“NAO”), a distanza di circa 1 anni dal primo utilizzo in ambito nazionale, ha modificato il paradigma terapeutico dei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare e malattia venosa tromboembolica, confermando i dati di efficacia e di tollerabilità evidenziati nei trials clinici.

L’utilizzo dei NAO risulta promettente anche nei pazienti con specifiche neoplasie,

soprattutto nel setting di quelli affetti da malattia venosa tromboembolica.

L’obiettivo formativo di questo Evento è di condividere tra cardiologi di documentata

esperienza e riconosciuto prestigio, nuove significative evidenze cliniche e scientifiche,

emerse da importanti studi internazionali, dai dati del real world, e dalle evidenze delle recentissime Linee-guida riguardanti il trattamento dei pazienti affetti da Sindromi

Coronariche Acute, fibrillazione atriale, tromboembolia polmonare, dislipidemie, scompenso cardiaco, ipertensione arteriosa, valvulopatie ed impianti di device.

Il programma ufficiale del congresso:

PROGRAMMA DEFINITIVO MEDICI

 

Notizia interessante

Campi Flegrei, 36 famiglie evacuate: arrivano 400 brandine dalla Protezione Civile

Sono 36 le famiglie di Pozzuoli che sono state sgomberate a causa dei rischi legati …