Home » Opinioni » Franco Iannuzzi ricorda Tore ‘u pazzo: “un bell’esempio per la nostra comunità”

Franco Iannuzzi ricorda Tore ‘u pazzo: “un bell’esempio per la nostra comunità”

Oggi ci ha salutati Antonio Scotto di Santolo per tutti Tore u’pazz.

Con enorme dispiacere ho appreso la notizia e sono sentitamente vicino alla sua grande famiglia.

Voglio ricordare Tore come un uomo di sani principi e concreto. Con la sua straordinaria semplicità ha saputo valorizzare i cardini del lavoro e della famiglia, diventando uno degli armatori di spicco di Monte di Procida.

Per la sua intraprendenza e lungimiranza unite alle sue doti e capacità imprenditoriali si è distinto nel corso del tempo portando lontano il nome del nostro paese e trasmettendo forti valori a figli e nipoti che continueranno nel suo nome.

Inoltre è altrettanto bello ricordare che sono tanti i montesi che hanno avuto la possibilità di lavorare con lui, molti dei quali sono cresciuti proseguendo poi anche per strade diverse e altrettanto significative e riscontrando grandi successi.

Un bell’esempio per la nostra comunità e in particolare per i nostri giovani.

Addio Tore.
Francesco P. Iannuzzi

Notizia interessante

“Reddito di cittadinanza: benefici apportati e conseguenze dell’abolizione”: Sabato 23 marzo convegno al Fusaro con il prof. Pasquale Tridico

“Reddito di cittadinanza: benefici apportati e conseguenze dell’abolizione”: Sabato 23 marzo convegno al Fusaro con …