Home » Sport » Tra Sibilla e Monte di Procida trionfa lo sport dal "Il Notiziario" del 21/4

Tra Sibilla e Monte di Procida trionfa lo sport dal "Il Notiziario" del 21/4

Pozzuoli – Un “Domenico Conte” gremito e colorato ha fatto da scenario all’attesissimo derby tra Sibilla Bacoli e Monte di Procida, una partita su cui si è detto tutto e il contrario di tutto, che ha fatto parlare due paesi per giorni e giorni, ma che alla fine non ha dato nessun verdetto. Ne vinti, né vincitori sono usciti dal campo puteolano, Sibilla Bacoli e Monte di Procida si sono divisi la posta in palio in un pareggio a reti bianche, che, beffa delle beffe, lascia tutto come prima, le due squadre continuano ad essere prime in testa alla classifica con gli stessi punti, ora però mancano sei giornate alla fine, se, com’è presumibile, tutte e due le squadre faranno altrettante vittorie si arriverà a fine campionato con l’incombenza di dover disputare uno spareggio, questo vorrà dire un nuovo derby, altra attesa, altra coreografie, altri botta e risposta.
Le coreografie delle due tifoserie hanno dato vita all’inizio della partita, grosso striscione blu per i supporter sibillini per l’occasione tutti vestiti d’arancione, grossi cartelloni bianconeri per i montesi.

La coregografia dei tifosi sibillini

Il primo tempo è più frizzante, rapidi capovolgimenti di fronte buone trame di gioco, ma poche occasioni da rete, la prima palla gol dell’incontro è per gli uomini di Pontillo ed arriva su calcio di punizione di Magnifico, che da trenta metri colpisce l’esterno della rete difesa da Di Stefano danno l’illusione del gol.
I bacolesi si fanno vedere dalle parti di Basile con un tiro di Sanfratello terminato fuori misura, la gara è vivace nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo è il Monte di Procida a costruire di più, con uno scatenato Pasquale Illiano, che gioca a tutto campo e serve importanti assist ai compagni, al 35’ è ancora Magnifico ad avere sui piedi la palla buona da spingere in rete, il giocatore entra in area ma trova la netta opposizione di de Luca bravo in uscita a respingere la conclusione del giocatore montese.

Il primo tempo si chiude sullo zero a zero con molti giocatori provati per il campo reso pesante dalla pioggia che è caduta abbondante per tutta la mattinata, alla ripresa del gioco gli uomini di Sanfratello si mostrano più vivi e nei primi minuti si affacciano dalle parti di Basile, al 10’ Lucci sfugge alla stretta marcatura di Scotto entra in area e colpisce di potenza sul primo palo, Basile respinge in angolo. Nell’azione successiva è Luigi Illiano ad impensierire l’estremo montese, il suo diagonale attraversa tutta l’area piccola e si perde di poco al lato tra il rammarico di tutti i giocatori bacolesi.
La partita sembra addormentarsi ed i cambi decisi dai due tecnici non ne cambiano l’andamento, due dei giocatori più attesi, Careri da una parte e Sanges dall’altra, non brillano e in più per i giocatori in campo arrivano i primi crampi, quasi tutti hanno dato il massimo e ne risentono, tanto che la partita sembra scivolare via senza grossi sussulti, solo negli ultimi minuti proprio Sanges sembra avere qualche guizzo vincente, è sua l’ultima palla gol dell’incontro con un tiro dal limite dell’area che si spegne di poco al lato della porta difesa da Di Stefano.
Il triplice fischio dell’ottimo direttore di gara è una liberazione per tutti, i giocatori in campo si abbracciano i tifosi applaudono le due squadre, per una bella festa che ha accontentato tutti, alla fine il pareggio è sembrato il risultato più ovvio e più giusto.

Il tabellino della gara:

Sibilla Bacoli: Di Stefano, Piccirillo, Sanfratello, Merone, Illiano M., Dragone, Coppola (30’ s.t. Capuano), Illiano L., Lucci A., Careri, De Giudice.
A disp.: Carannante, Guardascione C., Illiano L., Di Liddo, Improta
All.: Sanfratello

Monte di Procida: Basile, Illiano G., Scotto, Colombo, D’Alessio (30’ p.t. Ilardo), Citro (15’ s.t. Serio), Sanges, Illiano P., Guardascione Nic., Magnifico, Lucci G.
A disp.: Cammarota, Lucci A., Maddaluno, Lubrano
All.: Pontillo

Arbitro: Viviani di Catel San Torre 7

Ammoniti: Sanfratello e Illiano L. per la Sibilla, Sanges e Illiano P. per il Monte di Procida.
Recuperi: 2’ nel p.t. 3’ nel s.t. Spettatori: 2000 circa

Commenti:

Notizia interessante

Bottino pieno della Lega Navale Italiana Procida nelle regate sul lago di Garda

UN RITORNO ,UNICO, QUELLO DELLA GDV LNI PROCIDA SUL CAMPO DI REGATA O’pen Skiff, bottino …