Home » Rassegna stampa » Scossa di terremoto magnitudo 4.0, parlano i sindaci di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida

Scossa di terremoto magnitudo 4.0, parlano i sindaci di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida

Ecco le dichiarazioni dei sindaci flegrei subito dopo la forte scossa di stasera

Il sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni

La scossa è stata forte, un sisma di magnitudo 4.0, localizzato in prossimità di via V traversa Pisciarelli.
L’Osservatorio vesuviano ci ha comunicato che è in corso uno sciame sismico dalle ore 22:08.
Stiamo monitorando il territorio e siamo operativi con i tecnici in reperibilità per rispondere alle segnalazioni.
Per esigenze è possibile contattare la Protezione Civile al numero 081 18894400 e la Centrale Operativa della Polizia Municipale al numero 081.8551891.

Il sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione

Magnitudo 4.0. Si, è stata forte. Epicentro, Agnano-Pisciarelli. Profondità 2,6 km. L’abbiamo sentita tutti. In tutta Bacoli. Ed in tutti i Campi Flegrei. Sono in costante contatto con l’Osservatorio Vesuviano, la Protezione Civile Regionale, la Prefettura di Napoli. E con i colleghi sindaci flegrei. È iniziato un nuovo sciame sismico. Ne abbiamo già vissuti in questi ultimi mesi. E ne vivremo ancora. Sono in contatto costante con tutte le componenti del Centro Operativo Comunale. La buona notizia è che, sul territorio di Bacoli, non registriamo danni a cose e persone. Non c’è gente in strada. È giusto manifestare le proprie preoccupazioni. Ma dobbiamo imparare a non cedere alla paura. Altrimenti vivremo danni peggiori di quelli dello sciame sismico ancora in corso. Siamo in monitoraggio costante sul territorio. Faremo un ulteriore controllo nelle scuole. Sarà anche un modo per parlare con i più piccoli, con le mamme, con i papà. Lo faremo sempre dopo le scosse più importanti. Per rassicurare sempre di più genitori, alunni, lavoratori. I nostri plessi scolastici sono stati interessati da tanti lavori di messa in sicurezza. E sono tra i luoghi più sicuri del nostro paese. Capisco però la paura. Per questo non esitate a scrivermi, a chiamarmi. Il mio numero personale è 3398766104. Io vivo qui insieme a voi. Viviamo tutti su questa terra meravigliosa e ardente. Nelle prossime ore terremo importanti nuovi incontri sia in Parlamento, a Roma, che in Prefettura, a Napoli. C’è la più assoluta sinergia istituzionale per affrontare questa fase del bradisismo. Calma. Sono al vostro fianco. Siamo al lavoro h.24 per la città. Facciamo squadra. Vi aggiorno appena avremo novità. Non vi lasciamo soli. Abbiate fiducia nelle istituzioni. Affidiamoci solo alle informazioni diffuse da organi istituzionali. Siamo accanto a voi. E supereremo anche questa. Siamo i Campi Flegrei.

Il sindaco di Monte di Procida, Peppe Pugliese

Ancora una volta l’abbiamo sentita tutti, è stata una scossa di Magnitudo 4.0 +/- 0.3 in zona Agnano Pisciarelli ma stiamo seguendo con attenzione l’evolversi dello sciame.
L’emergenza bradisismica ci tiene impegnati completamente. Questa settimana è fondamentale per avere riscontri dagli enti nazionali e regionali a cui ci siamo appellati.
Mercoledì mattina, insieme con i colleghi flegrei, sarò a Roma per un’audizione alla VIII Commissione Ambiente della Camera dei deputati proprio per discutere sulle questioni riguardanti il fenomeno del bradisismo e del rischio sismico nei Campi Flegrei.
Nel pomeriggio di mercoledì, il Prefetto di Napoli, dott. Claudio Palomba, ha convocato i sindaci flegrei , l’Assessore Regionale alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione e il Direttore Generale Regionale ai Lavori Pubblici e Protezione Civile di Napoli per procedere ad un esame congiunto sulla situazione attuale del fenomeno bradisismico .
Venerdì mattina il Dirigente Regionale Dott. Italo Giulivo ha richiesto un ulteriore incontro per discutere ed accogliere le nostre richieste in quanto la Regione dovrà predisporre un piano di verifica delle varie reti infrastrutturali di propria competenza nel territorio flegreo .
Per il pomeriggio di venerdì è stata convocata la II Commissione consiliare per aggiornare i consiglieri comunali sui contenuti e i risultati che porteranno questi incontri.
E’ un momento delicato, ma citando il Ministro Musumeci: “del bardisismo, più che preoccuparci dobbiamo occuparci.” E lo stiamo facendo.

Notizia interessante

Autonomia Differenziata: impatti e preoccupazioni; opportunità e sfide per le regioni italiane

L’Autonomia Differenziata è un tema di grande rilevanza politica e amministrativa in Italia, che solleva …