Home » Campi Flegrei » Bacoli » IL SINDACO DI BACOLI: PUGNO DURO PER I TRASPORTATORI DI BARCHE CHE NON RISPETTANO GLI ORARI

IL SINDACO DI BACOLI: PUGNO DURO PER I TRASPORTATORI DI BARCHE CHE NON RISPETTANO GLI ORARI

BACOLI. Il sindaco Josi Della Ragione informa sul trasporto delle barche.

Pugno duro! Sono più di 400 le multe che abbiamo elevato ai trasportatori di barche che attraversano, in modo illegale, le strade della nostra città. E che creano intollerabili pericoli ai cittadini. Quattrocento verbali, lo ripeto. In appena 5 mesi. Più denunce, e sequestri. Mai a Bacoli si era verificata una così serrata azione di contrasto a tale arroganza. Mai. Perché questo paese non è più di chi urla più forte. Non è di chi si sente al di sopra della legge. Ma è di chi rispetta le regole. L’ultimo sequestro è avvenuto stamattina, al Fusaro. E ciò accade perché ho firmato un’ordinanza che vieta il loro passaggio a Bacoli, se non in notturna. E ciò accade perché ho personalmente dato indirizzo alla Polizia Municipale, che ringrazio, di presidiare quotidianamente via Terme Romane, per sanzionare tutti quei trasporti eccezionali che paralizzano la nostra città. E mettere fine a questa piaga. Ora è evidente che, da solo, il Comune di Bacoli non lo può risolvere questo problema. Ed è per questo che, già dal mese scorso, ho chiesto ed ottenuto la convocazione di un tavolo straordinario presso la Prefettura di Napoli. Per far sedere al tavolo tutti coloro che questo problema devono assumersi la responsabilità di risolverlo. E presto. Perché non c’è più tempo da perdere. Non fosse altro che questi mostri stradali paralizzano il traffico anche sulle vie di fuga previste in caso di evacuazione. Allucinante. Sono fiducioso che tutte le istituzioni sapranno anteporre l’interesse della vita, della sicurezza pubblica, e dell’incolumità delle persone, a qualsiasi altro tipo di interesse. Stiamo parlando di un problema di ordine pubblico. La nostra posizione è chiara. Massimo rispetto per gli operatori della nautica che lavorano rispettando le regole. E ne sono molti. Massimo sostegno all’imprenditoria sana. Sempre. Pugno durissimo per chi, invece, pensa di essere padrone della città. Perché chi, in strade strette come le nostre, sfreccia a tutta velocità trasportando barche, in contrasto ad un’ordinanza sindacale, mettendo in pericolo la vita delle persone, è un delinquente. E troverà in me, non solo un avversario. Ma un nemico. Il nemico numero uno. Sappiate che da anni portiamo avanti questa battaglia. E sappiate che io non finirò di lottare fino a quando non la vinceremo. Questo scempio deve finire. E finirà. Insieme, ci riusciamo. Un passo alla volta.

Mostra meno

Notizia interessante

CONVEGNO 2 marzo 2024 Castello di Baia FESTIVAL DEL MANDARINO FLEGREO

L’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei è lieto di comunicare la partecipazione del Presidente, Arch. Francesco …