Home » Cronaca » Monte di Procida, 38enne agli arresti domiciliari per accuse di violenza di genere e interruzione di gravidanza

Monte di Procida, 38enne agli arresti domiciliari per accuse di violenza di genere e interruzione di gravidanza

Intorno alle ore 10:20 di oggi, 19 agosto 2023, i Carabinieri della Stazione di Monte di Procida hanno eseguito un’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari nei confronti di L.A., trentottenne di Napoli accusato di gravi delitti (quali maltrattamenti contro conviventi, violenza sessuale aggravata e interruzione di gravidanza non consensuale) contro la giovane compagna, A.M., con la quale aveva convissuto per circa due anni.

Esasperata dalla sistematica violenza verbale e fisica perpetrata nei suoi confronti a partire dall’estate del 2021, la donna, a giugno del corrente anno, aveva deciso di rivolgersi all’Avv. Procolo Ascolese del Foro di Napoli (già difensore di Adriana Di Colandrea, donna di Bacoli il cui marito fu condannato, per violenza di genere, alla pena di anni sei di reclusione), per procedere nei confronti dell’uomo.

Dichiarazione dell’Avv. Procolo Ascolese: “Esprimo la mia profonda gratitudine nei confronti dell’Arma dei Carabinieri che, sotto la puntuale guida del Comandante della Stazione di Monte di Procida, Antonio Spiridione, ha scongiurato l’ennesimo femminicidio e consentito alla forza della legge di prevalere sulla legge della forza”.

Notizia interessante

Terremoto a Lucrino e vertice sulla sicurezza territoriale con il ministro Musumeci

In una mattinata segnata da eventi significativi per la sicurezza e il monitoraggio del territorio, …