Home » Campi Flegrei » Bacoli » Rete Nazionale dei Licei Economico Sociali – 6° Convegno Nazionale 17-18 Novembre 2022 al Fusaro

Rete Nazionale dei Licei Economico Sociali – 6° Convegno Nazionale 17-18 Novembre 2022 al Fusaro

Rete Nazionale dei Licei Economico Sociali
Sesto Convegno Nazionale CULTURA E SCUOLA
17 – 18 novembre 2022 – Bacoli
Con questa sesta annualità nuovamente in presenza torna, a Bacoli, il Convegno della Rete Nazionale dei Licei Economico Sociali che dal 2017 si tiene nelle città designate dal Consiglio dei Ministri ‘Capitale Italiana della Cultura’, organizzato dal liceo delle Scienze umane opzione Economico – Scociale Lucio Anneo Seneca.
L’edizione 2022 ha una sua particolarità: per motivi di carattere tecnico non sarebbe stato possibile incontrarsi a Procida, e quindi si terrá a Bacoli, su questa porzione di costa contigua all’isola, che rappresenta la sede ideale per continuare a lanciare riflessioni e raccogliere idee e progetti per un Liceo che continui a rendere i suoi studenti protagonisti del proprio futuro.
La Rete Les nazionale si confronta con il mondo della scuola, dell’università, della ricerca sul tema delle “Dimensioni della cittadinanza globale e l’insegnamento dell’educazione civica”.LE DIMENSIONI DELLA CITTADINANZA

GLOBALE E L’INSEGNAMENTO

PRIMA GIORNATA

Rete Nazionale dei Licei Economico Sociali

Sesto Convegno Nazionale CULTURA E SCUOLA

17 Novembre 2022

 

Sala Ostrichina — Parco Borbonico  del Fusaro

 

Dalle ore 13.00 registrazione dei partecipanti

 

14.00 — 14.40 Saluti istituzionali

Ettore Acerra, Direttore Generale – Ufficio Scolastico Regionale per la Campania cosi Della Ragione, Sindaco di Bacoli – Città Metropolitana di Napoli

Fabrizio Manca, Direttore Generale – Dir. Gen. per gli ordinamenti scolastici

 

Ore 14.40 — 15.50 Sessione LE PAROLE E I PRINCIPI DELLA COSTITUZIONE

 

Franca Burzigotti, rete Umbria, introduce, presenta e ne parla con:

 

14.50 — 15.20 Marco Galdi, Università degli Studi di Salerno, / principi fondamentali della costituzione.

15.20 — 15.50 Luca Longhi, Un›versitas Mercatorum, Roma, Focus suIIórtiCoIo 3 tutti i Cittadini hanno pari

dignità sociali.

 

Ore 15.50 — 17.00 Sessione SVILUPPO SOSTENIBILE

 

Renella Bandinelli introduce, presenta e ne parla con:

 

16.00 — 16.20 Leonardo Becchetti, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Economia delle ”materie prime” e cambiamenti climaTci del pianeta. (intervento da remOtO).

16.20 — 16.40 Stefano Zamagni, L’ Economia del bene cOmune: il ruolo dei cittadini (intervento da remoto).

16.40 — 17.00 Rocco Pentassuglia, ENEA, Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali,

Economia circolare: le esperienze ENEA di School living lab (intervento da remoto).

 

Interventi del pubblico: 17.00 — 17.20

 

Ore 17.20 — 18.30 Sessione CITTADINANZA DIGITALE

 

Giulietta Breccia introduce, presenta e ne parla con:

17.30 — 17.50 Maria Rosa Silvestro, Ministero Istruzione, Educazione civica e cittadinanza digitale.

 

17.50— 18.10 Salvatore Vigliar, DiSPC – Università degli Studi di Salerno, Cicadini digitali. quali diritti e quali

doveri.

18.10 — 18.30 Anna Papa, Università degli Studi di Napoli “Parthenope*, Disuguaglianze digitali.

 

Interventi del pubblico: 18.30 — 19.00 Fine Iavori prima giornata

SECONDA GIORNATA

18 novembre 2022

 

Sala Ostrichina — Parco Borbonico del Fusaro

 

Ore 8.50 – 1 3.30 Sessione unica STRUMENTI DI CITTADINANZA Economie, Linguaggi, Percorsi di formazione

 

Sotto sessione ECONOMIE

 

Gennaro Boggia (intervento da remoto) introduce, presenta e ne parla con:

 

9.00 — 9.20 Anna Marra, Dip.to Economia e Statistica, Banca d’ItaIia, Fo ’Seduta coso” riflessioni attorno

oII’educozione finanz’iorio e la scuola.

9.20 — 9.40 Monica Rivelli, FeDUF, Educazione finanziaria come parte della cittadinanza economica.

9.40 — 10.00 Renato Briganti, Università degli Studi “Federico Il”, Napoli, l’approccio educotivo alla

finanza erica e l’adozione di sfrateyie economico finanziorie inclusive, solidali e sosren/.

 

Interventi del pubblico: 10.00 — 10.10

 

Sotto sessione LINGUAGGI

 

Francesca Oi Liberti, rete Piemonte -Val d’Aosta, introduce, presenta e ne parla con:

 

10.20 – 10.40 Riccardo Gualdo, Università degli Studi della Tuscia/Accademico della Crusc

economico. dalla Iingua comune alla Iingua tecniCo.

10.40 — 11.00 Raffaella Petrilli, Università degli Studi della TuScia, Non///ttf Tolleranza, Persone.” Il

Conoscenza e Educazione contro il Linguaggio deIl’Oaio.

11.00 – 11.20 Marco Ferrazzoli, CNR/Università degli Studi di Roma Tor Vergata, // lin$uo$$io

esperti della comunicazione per tutti i gus(i.

11.40 —    2.00 Federigo Bambi, Università degli Studi di Firenze/Accademico della Crusca, le

Costituzione.

 

Interventi del pubblico 1 2.00        12.10

 

Sotto sessione PERCORSI DI FORMAZIONE. ESPERIENZE DELLE RETI

 

Maria Palma, rete Campania, introduce, presenta e ne parla con:

 

12.20 — 12.40 Emilio Barucci, Politecnico Milano, Educazione finanziaria e inclusione. una recente esperi

Politecnico di Milano (/’nrervenro da remoto).

12.40 – 12.55 Rete Puglia, Percorsi di stotistico.

  1. 55 — 13.15 Rete Campania con Prosperina Vitale, Università degli Studi di Salerno, // ruolo st.

dell‘orientamento per il futuro dei giovani.

Giancarlo Ragozini, Università degli Studi “Federico Il”, Napoli su StatÌ’stica e Società. Una riflessione sui

PLS e POT a Scuolo

13.15 — 13.30 Rete Friuli-Venezia Giulia, Usare il di’gifoIe per personalizzare la valutazione degli opprendim

 

Interventi del pubblico 1 3.30 — 13.40

 

Conclusione dei Iavori Light lunch

AI termine dei Iavori del secondo giorno, attività culturali su prenotazione

Can questa sesta annualità nuovamente in presenza torna, a Bacoli, il Convegno della Rete Nazionale dei Licei Economico Sociali che dal 2017 si tiene nelle città designate dal Consiglio dei Ministri ‘Capitale Italiana della Cultura”. Pistoia, Palermo, Matera. Parma e Piacenza sono stati i territori che hanno ospitato i lavori, anche nel periodo ciifficile ael femergenza sanitaria.

Il titolo di ’Capitale Italiana della Cultura’ è conferito dal 2014 per promuovere progetti e attività di valorizzazione óeì patrimonio culturale italiano materiale e immateriale, incentivando la crescita del turismo e dei relativi investimenti.

La città vincitrice, con il finanziamento assegnato può mettere in mostra, per ‹I periodo di un anno, i caratteri che la rendono unica e i fattori che ne determinano lo sviluppo culturale inteso come motore a! crescita di tutta la comunità che la compone e di cui la scuola, va da sé, è un elemento portante. Specialmente nel Caso del Liceo ’della contemporaneità’, c’è da pensare… \lui, più che in altri indirizzi di studio, infatti, si offrono agli studenti strumenti di lettura e interpretazione dei fenomeni culturali, sociali, economici che, prima o poi, si riverDerano nella realtà e nelle vite di ciascuno di noi.

Cerchiamo di spiegare meglio cosa può significare. per i docenti dei LES, questo connubio.

Le scuole della Capitale dell’anno possono lavorare su un perfetto ’studio di caso‘ che interessa da vicino gli studenti e le loro famiglie perché nel territorio aumentano le occasioni professionali, si incentivano i flussi dei visitatori interni ed esterni, si incrementano le attività artigianali, si rilascia un’economia di territorio. Un’opportunità interessante per approfondire a fini didattici alcuni degli effetti più notevoli che la designazione comporta, analizzando il ‘prima‘ e il ’dopo’.

I docenti possono fare lezione aftiancando agli strumenti tradizionali altri materiali: i dossier di candidatura, i piani di comunicazione che l’amministrazione locale predispone per riferire sui risultati Conseguiti, parti dei documenti di bilancio, le tabelle statistiche sui flussi di presenze rilevati dalle strutture ricettive del posto.

Nei LES, con questi materiali, si potrebbero attivare interventi integrativi in molti ambiti disciplinari. in campo giuriciico, economico e sociale, linguistico. matematico. statistico. storico artistico, aerea ricerca sociale e analizzare, così, i cambiamenti dei luogo almeno su due aspetti: l’immagine esterna che offre e con cui si presenta e la percezione oggettiva che ne hanno gli abitanti messi di fronte ai mutamenti territoriali conseguenti le attività ‘per comunità che riscoprono l’entusiasmo e l’argoglio del loro territorio…’ (Così Raimondo Ambrosìno, sindaco di Procida).

L’edizione 2022 la una sua particolarità: per motivi ai carattere tecnico non sarebbe stato possibile incontrarsi a Procida, dove la cultura “non isola, terra isoìana…, luogo di esplorazione. sperimentazione e conoscenza, modello delle culture e metafora dell’uomo contemporanea’.

E, quindi, eccoci a Bacoli, su questa porzione di casta contigua alFisala, che rappresenta la sede ideale per continuare a lanciare riflessioni e raccogliere idee e progetti per un Liceo che continui a rendere i suoi studenti protagonisti del proprio futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Organizzazione scientifica: Patrizia De Socio, Direzione gen. or¢ìinamenti scolastici

Organizzazione tecnica e logistica: D.S. Prof.ssa Maria Palma, referente Rete LES Campania, Prof.ssa Immacolata

Moio referente docenti rete LES Campania, Team digitale del Liceo Seneca.

Progetto grafco. Prof.ssa Andreina Bizzarro

Si ringraziano per la collaborazione ed il sostegno: il Comune Bacoli. CIC Centro lttico Campano e Cinetica onlus.

Notizia interessante

Bacoli premiata a Bologna come Comune Plastic Free 2023.

L’annuncio del sindaco Josi della Ragione. Bacoli sarà premiata a Bologna come Comune Plastic Free …