Home » Campi Flegrei » Bacoli » SCOPERTA ARCHEOLOGICA A BACOLI PRESSO LE CINQUE LENZE. Video

SCOPERTA ARCHEOLOGICA A BACOLI PRESSO LE CINQUE LENZE. Video

INTERVISTA ALL’ASS: MARIANO SCOTTO DI VETTA

Bacoli, Nell’area circumlacuale denominata Cinque Lenze, durante le attività di pulitura dal materiale di risulta derivante da attività di scarico non autorizzata consumatasi nel lungo e lunghissimo periodo, è stata rinvenuta una muratura in tufo.
L’amministrazione ha immediatamente proceduto ad un sopralluogo per appurare la natura della muratura; durante il detto sopralluogo si constatava che la muratura è antica. Costituita da muratura in tufelli, in crollo verosimilmente in prima giacitura, di questa sono ben visibili, in quanto fuori terra, almeno quattro ricorsi orizzontali di tufelli (di dimensioni circa 0,22 per 0,10), dall’ultimo dei quali si sviluppa una muratura in caementicium a scaglie di tufo di media grandezza, verosimilmente parte del piano di copertura dell’ambiente di riferimento che doveva essere voltato. Nel dettaglio è evidente che la copertura fosse più precisamente una cupola o un catino ( essendo il frammento di dimensioni intuibilmente, nelle proporzioni per la parte visibile, inferiore al quarto di circonferenza generatrice), non è dunque possibile desumere se fosse una cupola intera o un catino. La muratura in caementicium è profilata nel suo intradosso dalla presenza di quattro file di tubuli ,che si dispongono in maniera radiale; da questa disposizione si ipotizza che la copertura fosse a catino o cupola e non a botte Il ritrovamento di questa muratura antica rappresenta un importantissimo dato che restituisce l’identificazione di strutture archeologiche in un’aria sino ad ora non interessata da nessun ritrovamento archeologico. La posizione della muratura che appare in crollo, forse in prima giacitura, e la tipologia di tecnica muraria fanno pensare ad ambiente riscaldato, forse evidenza di un impianto termale.
Ringrazio per la collaborazione tecnica: Marco Nicoletti ed Antonio Piscopo . Non in ultimo l’esperto che ha analizzato in modo puntuale il manufatto.
Mariano Scotto di Vetta assessore alla cultura e all’ambiente.

Notizia interessante

Bacoli. Il sindaco Josi della Ragione assolto dalla accusa di diffamazione.

  Bacoli. Il sindaco Josi Della Ragione assolto dalla accusa di diffamazione. Ecco le sue …