Home » Eventi » MI MANDA PICONE

MI MANDA PICONE

“Salve, Dott. Gnolfo, ho appreso con interesse che è stato istituito il concorso per sei vigili urbani nel nostro Comune. Volevo gentilmente sapere dove posso trovare maggiori informazioni riguardo questo concorso, soprattutto riguardo alle prove che si dovranno superare, e ,se esiste, un programma di tutti gli argomenti su cui verteranno queste prove.”
“Inoltre volevo sapere da chi sarà composta la commissione giudicante…
Ma oltre a queste informazioni, voglio che lei mi dia una cosa per me ancora più importante: la garanzia assoluta che in questa occasione non ci sia il classico comportamento all’italiana delle “raccomandazioni”, o come per dirla con linguaggio cinematografico il classico “mi manda Picone”. Infatti, in questi giorni mi sta balenando in mente una cattiva idea, e cioè che i sei prescelti già esistano e che il concorso alla fine sia solo una “copertura”. Non mi fraintenda i miei sono solo dubbi di una persona che ha avuto esperienze negative in questo senso. Alla fine sarò ben contento di ricredermi, se sarà necessario!!!
Dott. Gnolfo spero vivamente mi possa dare le informazioni che le ho chiesto ed ancora una volta la ringrazio anticipatamente per il lavoro che svolge come membro dell’amministrazione.”

(Continua)

Lettera Firmata

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Ti ringrazio della stima, che senza dubbio meritano (come o più di me) anche il Sindaco, gli altri miei colleghi di Giunta e gli altri consiglieri.

E’ diventato inevitabile in Italia (e soprattutto a Monte di Procida) che nel momento in cui si bandisce un concorso si possa subito pensare che i “giochi” siano già fatti.

Io, sinceramente, non sono a conoscenza di situazioni del genere. Anzi posso dirti, che anche dietro mie sollecitazioni ed indicazioni (in qualità di Assessore alla Trasparenza), è stato allegato al bando un corposo estratto del Regolamanto degli Uffici e Servizi Comunali.

Come tu sai, infatti, in occasione di ogni concorso, si chiede ai candidati con la compilazione della “domanda di partecipazione” anche apposita dichiarazione in relazione ai “titoli”. Si richiede altresì di comunicare le eventuali preferenze, cui si ritiene di aver diritto ed infine s’impone la compilazione di un dettagliato curriculum.

Di solito succede, però, che solo i meglio infornati (o quanti hanno maggiori esperenze) riescono a sapere:

– cosa inserire nel curriculum,

– quali titoli elencare e come documentarli,

– a quali preferenze si deve dichiarare di aver diritto.

Lo stralcio del regolamento che ti ho citato, consentirà ad ogni partecipante di sapere con esattezza tutto quanto necessario per consentire a ciascun candidato di partire col piede giusto ed “alla pari” con tutti quanti gli altri.

In questo caso, quindi. non ci dovrebbero essere saranno candidati bene informati ed altri che avranno avuto l’opportunità di leggere solo un bando … poco esplicativo!

Credo che anche questo possa essere un modo per garantire trasparenza amministrativa e, quindi, consentire l’indispensabile ripristino di un più corretto rapporto di fiducia tra il cittadino (ed i giovani soprattutto) e la cosa pubblica.

La commissione, invece, non si è ancora decisa.

Il Sindaco stesso tra qualche giorno proporrà alla Giunta Comunale (competente a deliberare) i criteri di scelta e di garanzia per tutti i partecipanti.

Ti posso comunque assicurare che, questa volta ad esempio, sarà anche rispettato il requisito previsto dalla legge per le pari opportunità: sarà garantito che almeno un terzo dei componenti della commissione sia riservato alla componente femminile.

Per il resto ti voglio assicurare ceh non non mi risultano candidati già vincenti.

Se tu o altri amici conosceste voci o aveste sentore di situazioni poco chiare (o da controllare), vi pregherei (come prego caldamente ogni altro cittadino) … di farlo sapere al Sindaco o ad uno qualunque degli amministratori comunali (me compreso).

Se davvero, infatti, qualcuno avesse pensato di poter interferire nell’esito del concorso (avendone o meno i titoli, le capacità o le opportunità … ) credo che avrebbe fatto i conti senza l’oste (o senza gli osti).

Sono certo invece che il Sindaco (in testa) e gli altri amministratori avremop modo di dare buona e concreta prova di quanto ti sto dicendo.

La documentazione completa

– dell’allegato, del quale ti riferivo, e

– della bozza di domanda

potranno da ogni interessato esser richiesta presso:

– l’ufficio del personale del Comune o
– (di sabato) presso l’ufficio di Polizia Urbana.

Spero d’esser stato esauriente e chiaro.

Ciao.

Antonino Gnolfo

Commenti:

Notizia interessante

Video, Patrizio Buanne ad Acquamorta, il concerto e le interviste

Intervista a Patrizio Buanne di Annalisa Pilieci e Pacosmart Intervista al sindaco Giuseppe Pugliese e …