Home » Campi Flegrei » Bacoli » Riunione Tecnico-Operativa sui Campi Flegrei: aggiornamenti e sviluppi, tra fede e proteste dei cittadini flegrei

Riunione Tecnico-Operativa sui Campi Flegrei: aggiornamenti e sviluppi, tra fede e proteste dei cittadini flegrei

Pozzuoli, Riunione Tecnico-Operativa per i Campi Flegrei: Verso la Prevenzione del Bradisismo

Nell’incantevole scenario dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, è in corso la riunione tecnico-operativa per i Campi Flegrei, interessati dal bradisismo.

All’incontro partecipano numerose figure di spicco, tra cui il Ministro per la Protezione Civile e le Politiche del Mare, Sebastiano Musumeci, noto affettuosamente come Nello ed il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

La presenza di autorità locali e rappresentanti istituzionali ha conferito all’evento un’importanza straordinaria, sottolineando la serietà della situazione e la necessità di adottare misure preventive.

Tra i partecipanti, spiccano il Prefetto di Napoli, Claudio Palomba, il Vicepresidente della Giunta Regionale, Fulvio Bonavitacola, il Sindaco Metropolitano e Primo Cittadino di Napoli, Gaetano Manfredi, il Sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni, il Sindaco di Quarto, Antonio Sabino, il Sindaco di Bacoli, Josi Della Ragione, e il Commissario Prefettizio di Monte di Procida, Giovanni Lucchese.

Un tocco di spiritualità è stato dato dalla presenza del Vescovo della Diocesi di Pozzuoli, Don Carlo Villano. Il Ministro della Protezione Civile, Musumeci, ha ringraziato il clero presente e ha sottolineato l’importanza di affidarsi anche alla fede in un momento così delicato.

Il Sindaco di Pozzuoli, Gigi Manzoni, ha sottolineato l’importanza di affrontare il bradisismo in termini di prevenzione, affermando che è necessario attuare rapidamente le misure previste dal decreto per tranquillizzare la popolazione. Le verifiche sugli edifici privati, in particolare sulle case popolari, sono già in corso e continueranno nelle prossime settimane. Il potenziamento delle vie di fuga è un obiettivo continuo.

Rimane complessa la questione dei finanziamenti. Il Sindaco di Bacoli ha affermato che nonostante il coraggio con cui la popolazione affronta il bradisismo da sempre, i 52 milioni di euro stanziati dal Ministro Musumeci potrebbero non essere sufficienti. Pertanto, si chiede l’ampliamento del sisma bonus e un aiuto per promuovere il turismo, che è una risorsa vitale per la regione.

Fuori dall’Accademia, un gruppo di residenti ha espresso il proprio dissenso, richiedendo l’abolizione dei tributi locali a causa del bradisismo. Anche se la protesta è pacifica, viene mantenuta a debita distanza dall’Accademia. I comitati hanno esposto uno striscione con la scritta “Conferenza a porte chiuse, metteteci la faccia, chiarezza e risposte in piazza“. Sono circa 50 i cittadini  che stanno partecipato alla manifestazione, guidati dall’associazione “7 Novembre,” sotto il controllo delle forze dell’ordine. All’esterno dell’Accademia, è stato distribuito un volantino intitolato “Chiarezza sul bradisismo, subito bonifiche.”

La riunione tecnico-operativa a Pozzuoli sta gettando le basi per un approccio più consapevole e attivo alla prevenzione del bradisismo nei Campi Flegrei. La partecipazione delle figure istituzionali, unita all’attenzione della popolazione locale, evidenzia l’importanza di affrontare questa minaccia in modo coordinato e con una visione a lungo termine. La regione ha bisogno di risorse adeguate per preservare la sicurezza e promuovere il turismo, e le istanze dei cittadini devono essere ascoltate attentamente mentre si procede con il piano di prevenzione e gestione del bradisismo.

Notizia interessante

CONVEGNO 2 marzo 2024 Castello di Baia FESTIVAL DEL MANDARINO FLEGREO

L’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei è lieto di comunicare la partecipazione del Presidente, Arch. Francesco …