Home » Campi Flegrei » Bacoli » Resoconto della riunione Tecnico-Operativa: nuovo piano in 60 giorni, nuova zona di attenzione, sisma-bonus, tutela beni culturali e conferenza UNESCO

Resoconto della riunione Tecnico-Operativa: nuovo piano in 60 giorni, nuova zona di attenzione, sisma-bonus, tutela beni culturali e conferenza UNESCO

Resoconto della Riunione Tecnico-Operativa con i Ministri ed i Sindaci dei Territori Interessati dal Bradisismo nei Campi Flegrei

Oggi, 13 Ottobre 2023, si è tenuta a Pozzuoli una riunione tecnico-operativa di massima importanza, volta a delineare un nuovo piano di attenzione e sicurezza per la regione dei Campi Flegrei che negli ultimi tempi è stata interessata da eventi bradisismici che hanno sollevato preoccupazioni significative.

Il Ministro per la Protezione Civile, Nello Musumeci, ha presieduto l’incontro e ha annunciato misure decisive per affrontare il rischio bradisismo, un pericolo che finora non aveva ricevuto l’attenzione che meritava. Il Ministro Musumeci ha dichiarato con determinazione: “Faremo in 60 giorni quello che non è stato fatto in 60 anni.”

Una delle azioni chiave discusse durante la riunione è stata la creazione di un piano di evacuazione specifico per il bradisismo; verrà delimita una nuova zona di attenzione più ristretta. Attualmente, esiste un piano territoriale relativo al vulcano Campi Flegrei, ma nulla che affronti il rischio bradisismo in modo adeguato. Questo piano di evacuazione mira a garantire la sicurezza della popolazione e ad affrontare le esigenze di evacuazione in caso di emergenza.

Il Ministro ha sottolineato che non c’è motivo per il panico e ha rassicurato la popolazione, affermando che il governo adotterà iniziative di grande spessore per valorizzare l’area dei Campi Flegrei. È essenziale che la popolazione sia consapevole dei rischi del proprio territorio e degli sforzi messi in atto per garantire la sicurezza.

Un importante passo avanti è stato l’accorciamento dei tempi per la messa in sicurezza della regione. Il Ministro ha annunciato che le scadenze per la realizzazione dei piani sono state ridotte da 90 a 60 giorni, dimostrando un impegno significativo verso la tutela della popolazione.

Durante l’incontro, il Sindaco metropolitano Gaetano Manfredi ha presentato proposte concrete per affrontare il rischio bradisismo. Queste proposte includono un “sisma-bonus” per l’edilizia privata ritenuta vulnerabile, un aggiornamento della mappa dell’edilizia pubblica, e la creazione di concorsi per i profili tecnici delle strutture comunali di protezione civile.

Il Sindaco Manfredi ha anche sottolineato l’importanza della comunicazione positiva verso la popolazione, che convive da duemila anni con il bradisismo. È essenziale evitare allarmismi e garantire che l’area continui a svilupparsi in modo sicuro, sottolineando la rilevanza economica e culturale dei Campi Flegrei.

Inoltre, il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, ha dichiarato che la tutela dei beni culturali nell’area è prioritaria e che esiste un preciso censimento di questi beni. Ha annunciato anche l’organizzazione di una conferenza dell’UNESCO a Napoli, per mostrare al mondo come l’area dei Campi Flegrei possa prosperare in sicurezza.

In chiusura della riunione, il Ministro Musumeci ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’istituto INGV e dell’Osservatorio Vesuviano nella gestione dei rischi bradisismici e ha ribadito che le azioni saranno coordinate tra il governo centrale, la Regione Campania e la Città Metropolitana di Napoli.

In questo momento di sfida, le istituzioni sono determinate a fornire protezione, sicurezza e sviluppo per la regione dei Campi Flegrei. La collaborazione tra autorità governative, sindaci e la popolazione stessa è cruciale per superare questa emergenza e garantire un futuro sicuro per questa splendida zona dell’Italia.

Notizia interessante

Elezioni 2024, online i dati, grafici e statistiche sul “Portale delle Elezioni Comunali Montesi”

Il portale delle elezioni montesi continua a crescere e migliorare, offrendo un servizio prezioso per …