Home » Cronaca » Monte di Procida, assolto dall’accusa di truffa aggravata il geometra del comune

Monte di Procida, assolto dall’accusa di truffa aggravata il geometra del comune

 

Era stato rinviato a giudizio con la grave accusa di truffa aggravata e ai danni dello Stato, un geometra in servizio presso il Comune di Monte di Procida che, durante un controllo per contrastare il fenomeno dell’assenteismo sul lavoro, risultava assente.

Secondo l’accusa, infatti, il geometra si era allontanato ingiustificatamente dal luogo di lavoro – l’ufficio Lavori Pubblici, Urbanistica ed Edilizia del Comune di Monte di Procida – adducendo come scuse di dover consegnare una borsa presso il Comune di Bacoli.

L’uomo aveva quindi affidato la sua difesa all’Avv. Procolo Ascolese. Secondo il legale, si trattava, ad attenta analisi, di accusa a dir poco “paradossale”, giacché il geometra si era allontanato per recuperare, proprio per conto e nell’interesse del Comune di Monte di Procida, una borsa contenente la bulloneria e vari attrezzi utilizzati presso l’Istituto “Gramsci” di Bacoli, per l’allestimento di un palco.

Qualche giorno fa, si è finalmente concluso il processo penale a carico del geometra, che è stato assolto dal delitto di truffa aggravata, con la formula “perché il fatto non sussiste”.

Notizia interessante

Incendio notturno a Cappella: in fiamme il furgone di Giovanni Martino

Questa notte, il quartiere Cappella è stato teatro di un evento drammatico che ha sconvolto …