Home » Campi Flegrei » Bacoli » Situazione bradisismica, sollevamento del suolo e ultime notizie sui Campi Flegrei

Situazione bradisismica, sollevamento del suolo e ultime notizie sui Campi Flegrei

Sollevamento del suolo

Il vulcanologo Mauro Di Vito ha rivelato che il sollevamento del suolo dei Campi Flegrei ha superato i livelli della crisi bradisismica del 1981-84. Questo fenomeno è stato responsabile del sisma di magnitudo 4.2 del 27 settembre. Di Vito ha sottolineato che l’aumento della velocità con cui la terra si sta alzando a causa del bradisismo ha caratterizzato l’intensificazione dell’attività sismica.

Misure di sicurezza e preparazione

In risposta a questa situazione, la politica sta attuando il decreto Campi Flegrei, che ha causato polemiche tra il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e il ministro della Protezione civile, Nello Musumeci. I comuni stanno cercando di rassicurare i cittadini e di predisporre strumenti per gestire l’emergenza.
Il sindaco di Bacoli, Josi Della ragione, ha annunciato di aver aderito al servizio “Sindaci In Contatto” mediante il quale i cittadini saranno avvertiti con una telefonata in caso di emergenza.

Inoltre, è stato insediato un tavolo tecnico per l’applicazione del decreto Campi Flegrei, con la presenza dei sindaci di Napoli, Pozzuoli e Bacoli.

Falsi allarmi e disinformazione

Purtroppo, la situazione è stata ulteriormente complicata da una falsa eruzione dei Campi Flegrei e una presunta distruzione della città di Napoli che sono state diffuse sul web. Queste notizie false possono causare allarmismi inutili e potenzialmente dannosi per il settore dell’ospitalità.

Prossimi passi

Domani, venerdì 13 ottobre, il ministro per la Protezione civile Nello Musumeci e il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano presenzieranno a una riunione tecnico-operativa con i sindaci dei territori interessati dal fenomeno del bradisismo nell’area dei Campi Flegrei.

E’ importante ricordare che nonostante l’aumento del sollevamento del suolo e l’intensificazione dell’attività sismica della scorsa settimana, gli esperti sottolineano che al momento non ci sono variazioni che supportino l’ipotesi di un’eruzione imminente. La situazione richiede, comunque, un monitoraggio costante e l’attuazione di misure di sicurezza e preparazione per proteggere i cittadini dell’area.

Notizia interessante

UFFICIALE | LA SIBILLA BACOLI RIPARTIRA’ DAL CAMPIONATO DI PROMOZIONE

Ora è ufficiale, torna il calcio a Bacoli. La Sibilla, del presidente Dott. Luigi Illiano …