Home » Campi Flegrei » Bacoli » Il Giro d’Italia nei Campi Flegrei: un’occasione straordinaria per la promozione del nostro territorio nel mondo

Il Giro d’Italia nei Campi Flegrei: un’occasione straordinaria per la promozione del nostro territorio nel mondo

L’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei si prepara ad accogliere nuovamente il Giro d’Italia, un evento ciclistico di fama internazionale, che si rivelerà un’occasione unica per promuovere e preservare il paesaggio eccezionale di questa regione in tutto il mondo. Francesco Maisto, il presidente dell’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei, esprime entusiasmo e apprezzamento per l’inclusione di questa regione nel prestigioso evento sportivo.

Il Giro d’Italia 2023, uno dei più importanti appuntamenti ciclistici a livello globale, attraverserà nuovamente i suggestivi Campi Flegrei, confermando il suo ruolo come vetrina internazionale per questo straordinario paesaggio. La nona tappa di questa edizione della Corsa Rosa, con partenza da Avezzano e destinazione Napoli su un percorso di 206 km, vedrà i ciclisti percorrere un tratto costiero unico e spettacolare nel giorno del 12 maggio 2024.

Dopo aver raggiunto la costa del Tirreno a Minturno, i ciclisti continueranno lungo il litorale domizio fino a giungere nei Campi Flegrei. Questo percorso eccezionale attraverserà luoghi di straordinaria bellezza e importanza storica, come Lago Patria, Cuma, il Lago Fusaro, Monte di Procida, Bacoli, Baia, Pozzuoli, Coroglio e Posillipo, per concludersi con la volata finale lungo via Caracciolo, nel cuore di Napoli.

 

Il presidente dell’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei, Francesco Maisto, sottolinea l’importanza di questa occasione eccezionale per la promozione del paesaggio e dell’ambiente unici di questa regione. Maisto afferma: “Questo è uno straordinario risultato ottenuto dalla Città Metropolitana di Napoli, guidata da Gaetano Manfredi, con la quale siamo costantemente in sinergia per la valorizzazione di un ecosistema unico al mondo.”

Il Giro d’Italia offre un’eccezionale opportunità per far conoscere questo straordinario paesaggio ai telespettatori di tutto il mondo. Maisto ritiene che collegare il ciclismo, un mezzo di trasporto “green“, con la promozione del paesaggio sia un approccio intelligente e sinergico. L’attenzione del grande pubblico che segue il Giro d’Italia in televisione rappresenta un’occasione straordinaria per comunicare l’impegno del Parco nella salvaguardia ambientale e nello sviluppo turistico ecosostenibile, obiettivi fondamentali della missione del Parco.

L’evento ciclistico sarà dunque non solo un’occasione per celebrare lo sport e i ciclisti eccezionali, ma anche un’opportunità per mostrare al mondo la bellezza e la ricchezza dei Campi Flegrei. La presenza di telecamere e squadre di giornalisti da tutto il mondo durante il Giro offrirà una vetrina senza precedenti per i Campi Flegrei e per la missione di conservazione ambientale e sviluppo sostenibile promossa dall’Ente Parco.

Il Giro d’Italia nei Campi Flegrei rappresenta una straordinaria opportunità per celebrare il paesaggio unico di questa regione e per promuovere la sua importanza a livello globale. Grazie a iniziative come queste, l’Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei dimostra il suo impegno per la salvaguardia ambientale e l’ecosostenibilità, trasformando il ciclismo in uno strumento per diffondere il messaggio di protezione dell’ambiente. Siamo entusiasti di vedere come questa spettacolare tappa del Giro d’Italia porterà nuova luce su questa meravigliosa parte d’Italia e ispirerà la conservazione ambientale a livello internazionale.

Notizia interessante

Campi Flegrei, nuovo studio svela strutture sismiche differenti all’interno della caldera

Un recente studio ha rivelato nuove strutture sismiche all’interno della caldera dei Campi Flegrei, utilizzando …