Home » Campi Flegrei » Bacoli » Bradisismo, in nottata scosse in mare tra Baia e Pozzuoli. Due lievi scosse alla Torre di Cappella nei giorni scorsi

Bradisismo, in nottata scosse in mare tra Baia e Pozzuoli. Due lievi scosse alla Torre di Cappella nei giorni scorsi

Durante la notte, i Campi Flegrei sono stati nuovamente scossi da una serie di terremoti, mettendo in allarme i residenti e suscitando preoccupazioni riguardo alla stabilità della zona.

Le scosse hanno avuto inizio alle ore 3:15, quando il sismografo dell’Osservatorio Vesuviano ha rilevato un terremoto di magnitudo 2.1, con epicentro situato nel Golfo di Pozzuoli a una profondità di 4 chilometri sotto la superficie terrestre. Questo evento è stato seguito, solo tre minuti dopo, da un secondo terremoto di magnitudo 1.4, con epicentro nella zona dei Pisciarelli.

La situazione si è ulteriormente complicata alle 6:42, quando un terzo sisma di magnitudo 2.2 si è verificato al largo della costa di Baia e Pozzuoli. Quest’ultima scossa è stata avvertita in diverse località, tra cui Lucrino, Arco Felice, Bacoli e Monte di Procida, ed è stata preceduta da un boato che ha amplificato la paura tra la popolazione.

Da segnalare che ieri 30 settembre alle ore 3:02 e venerdì 29 settembre alle ore 17:23, due lievissime scosse sono state registrate nella zona della Torre di Cappella, tra via Mercato di Sabato e via Giulio Cesare.

Questi eventi sismici non sono affatto isolati. Dall’inizio dell’anno, sono stati registrati oltre cinquemila terremoti nella zona dei Campi Flegrei, con la maggior parte di essi caratterizzati da una bassissima magnitudo. Questo rappresenta un aumento significativo rispetto agli anni precedenti, con oltre 3mila terremoti registrati nel 2022 ed oltre 2.300 nel 2021.

La situazione è ulteriormente complicata dalla deformazione del terreno nella zona di massima deformazione nei pressi del Rione Terra, dove si è registrato un sollevamento di 113 centimetri dal 2005, di cui 80 centimetri si sono accumulati dal 2016. Questi dati suggeriscono che la tensione nella regione è in costante aumento, aumentando il rischio di scosse più intense in futuro.

Le autorità locali sono pienamente consapevoli della preoccupazione della popolazione e della necessità di fornire assistenza in caso di emergenza. Il Comune di Pozzuoli ha diffuso comunicazioni informative attraverso i social media, dando dettagli sulle scosse e offrendo linee telefoniche dedicate per segnalare danni e disagi.

In particolare, il Comune di Pozzuoli ha dichiarato: “L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 2.1 ± 0,3 localizzato nel Golfo di Pozzuoli. Il sisma si è prodotto alle 03:15, ora locale, alla profondità di 4,1 km. L’evento potrebbe essere stato accompagnato da un boato avvertito dagli abitanti delle aree costiere“.

Inoltre, il Comune ha informato la comunità dell’attuale sciame sismico in atto e ha fornito ulteriori dettagli sugli eventi in corso. Ha anche promesso di fornire aggiornamenti regolari sull’evoluzione della situazione e di collaborare strettamente con la Protezione Civile per garantire la sicurezza dei cittadini.

Mentre la situazione sismica nei Campi Flegrei continua a evolversi, la popolazione locale rimane in allerta e le autorità si preparano ad affrontare qualsiasi eventualità per garantire la sicurezza della comunità.

Notizia interessante

Addio ad Antonella: il corpo della donna scomparsa ad Ischia ritrovato da “Chi l’ha Visto”

La tragica notizia del ritrovamento del corpo di Antonella Di Massa, la donna di 51 …