Home » Campi Flegrei » Il Molise è già al lavoro per accogliere gli eventuali sfollati di Monte di Procida

Il Molise è già al lavoro per accogliere gli eventuali sfollati di Monte di Procida

Il timore e la preoccupazione aumentano nei Campi Flegrei a causa degli sciami sismici che stanno colpendo tutta l’area. Mentre le autorità cercano di tranquillizzare la popolazione, è stato annunciato un piano d’emergenza che coinvolge il Molise e l’Abruzzo come regioni di destinazione per l’evacuazione in caso di bradisismo, il sollevamento del terreno dovuto all’attività vulcanica.

Ieri sera, il governo ha emanato un decreto-legge per regolare l’assistenza alla popolazione, l’analisi delle vulnerabilità del patrimonio edilizio pubblico e privato, e il potenziamento delle strutture della Protezione Civile presso gli enti locali.

La Regione Molise è già al lavoro per implementare il piano di accoglienza in caso di necessità. In particolare, i cittadini che sceglieranno di usufruire degli alloggi di emergenza offerti dallo stato saranno trasferiti nelle “regioni o province autonome gemellate”. Nel caso degli abitanti di Monte di Procida, sia il Molise che l’Abruzzo sono stati individuati come destinazioni.

Il piano del Molise, che sarà oggetto di ulteriori discussioni in un tavolo tecnico nei prossimi giorni, prevede tempistiche serrate e protocolli già pronti, che saranno aggiornati in base alle indicazioni del governo. L’obiettivo principale è garantire un’evacuazione efficiente e sicura.

Tra gli step principali del piano c’è l’istituzione di un collegamento con l’anagrafe di Monte di Procida per censire tutti coloro che si sposteranno verso il Molise. Sarà anche necessario progettare un piano di utilizzo del trasporto pubblico locale per assistere le persone in fuga dalla vasta zona dei Campi Flegrei.

Un altro aspetto cruciale riguarda il reperimento degli alloggi temporanei. Il Molise ha già una mappatura degli alloggi disponibili, ma questa sarà aggiornata per garantire un’adeguata sistemazione agli evacuati.

Nonostante l’auspicio di tutti sia che non sia mai necessaria un’evacuazione, è incoraggiante vedere che le autorità sono pronte ad agire con determinazione in caso di emergenza. Le comunità coinvolte stanno collaborando con le autorità per garantire la sicurezza di tutti i residenti e una risposta tempestiva in caso di necessità.

Nel frattempo, in Campania, sono già state programmate prove di evacuazione che inizieranno oggi, 6 ottobre 2023, negli ospedali della Asl Napoli 2 Nord, azienda sanitaria competente per 32 comuni della provincia napoletana, compresi quelli situati nell’area dei Campi Flegrei.

 

Notizia interessante

Tragedia ad Acquamorta, il giovane Juclanio ritrovato senza vita. Monte di Procida sotto choc

È con profonda tristezza che dobbiamo dare una notizia che mai avremmo voluto comunicare. Dopo …