Home » Campi Flegrei » Bacoli » Torregaveta, incidente tra ambulanza ed abitanti: sotto accusa le sirene di emergenza

Torregaveta, incidente tra ambulanza ed abitanti: sotto accusa le sirene di emergenza

Nella serata di ieri, 16 Settembre 2023, un incidente antipatico è avvenuto lungo il viale Servillo Vatia a Torregaveta, quando un’ambulanza del servizio 118 stava trasportando un paziente in codice di gravità al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. L’incidente, non ha coinvolto veicoli o pazienti, ma ha scatenato un acceso confronto verbale tra il personale sanitario e alcuni abitanti di una palazzina lungo la strada del comune di Bacoli.

Il Presidente dell’Organizzazione No-profit “Nessuno Tocchi Ippocrate”, il Dott. Manuel Ruggiero, ha condannato fermamente l’incidente, sottolineando l’importanza del lavoro svolto dal personale sanitario e il rispetto che meritano.

L’ambulanza stava procedendo a tutta velocità con le sirene attivate, come richiesto dalla gravità della situazione del paziente. Mentre attraversava il viale Servillo Vatia, il conducente dell’ambulanza è stato investito da una valanga di insulti da parte di alcuni abitanti di una palazzina che pretendevano che spegnessero le sirene acustiche.

Il Dott. Ruggiero ha commentato l’incidente con parole forti: “Il nostro lavoro è sempre più difficile, eppure quando non veniamo aggrediti per ritardi inesistenti, ci troviamo a dover affrontare insulti per il semplice fatto di fare il nostro lavoro. Il personale sanitario sta svolgendo un compito vitale nel salvare vite umane, e meritano rispetto e sostegno incondizionati“.

Il conducente dell’ambulanza ha continuato a seguire le procedure standard e non ha interrotto la missione di soccorso nonostante gli insulti. Fortunatamente, il paziente è stato consegnato in modo sicuro all’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

Sono molte le persone che stanno esprimendo il loro sostegno al personale sanitario e al servizio 118 e l’incidente ha portato all’apertura di una discussione sulla necessità di una maggiore sensibilizzazione riguardo al lavoro svolto dal personale medico di emergenza e alla crucialità delle sirene acustiche durante il trasporto di pazienti in condizioni gravi.

Il Dott. Ruggiero ha concluso: “Chiediamo a tutti i cittadini di comprendere la delicatezza del nostro lavoro e di sostenere il personale sanitario, anziché ostacolarlo. Solo attraverso una collaborazione con la comunità possiamo garantire la massima efficacia nei servizi di emergenza“.

Negli interessi di tutta la comunità, occorre fare in modo che simili episodi non si ripetano in futuro ed occorre assicurare che il personale sanitario possa continuare a svolgere il proprio lavoro in un ambiente sicuro e rispettoso.

Notizia interessante

Terremoto a Lucrino e vertice sulla sicurezza territoriale con il ministro Musumeci

In una mattinata segnata da eventi significativi per la sicurezza e il monitoraggio del territorio, …