Home » Albo Pretorio » Monte di Procida, ordinanza di demolizione delle opere abusive in via Panoramica

Monte di Procida, ordinanza di demolizione delle opere abusive in via Panoramica

Nel contesto del rispetto delle leggi e delle normative urbanistiche, il responsabile del VI settore “Gestione del territorio” del comune di Monte di Procida ha emesso un’ordinanza di demolizione delle opere abusive situate in Via Panoramica s.n.c. (senza numero civico) . Questa decisione è stata presa in seguito a una serie di violazioni delle regole di pianificazione urbanistica, come stabilito nel Piano Territoriale Paesistico dei Campi Flegrei e in conformità con il decreto legislativo n. 267 del 18/08/2000 e il decreto legislativo n. 380 del 06/06/2001.

Le opere abusive, realizzate in difformità del Piano di Costruzione n. 10 del 28/04/2022, sono state individuate in Via Panoramica e consistono nella demolizione di un edificio rurale preesistente in muratura e nella realizzazione di strutture in cemento armato che rappresentano una chiara violazione delle normative urbanistiche locali.

L’ordinanza N. 36 DEL 19/09/2023 emessa dal Responsabile del VI Settore ordina ai soggetti responsabili delle opere abusive di procedere alla demolizione delle strutture abusive a propria cura e spese entro un periodo di 90 giorni dalla notifica della presente ordinanza.

In caso di inadempienza, l’ordinanza prevede le seguenti conseguenze:

1. L’immobile verrà acquisito di diritto gratuitamente al patrimonio del Comune con la notifica del Verbale di Accertamento di Inottemperanza.

2. Sarà irrogata una sanzione amministrativa pecuniaria di importo compreso tra 2.000 euro e 20.000 euro, dato che si tratta di abusi realizzati su aree soggette a particolari vincoli di legge.

3. L’opera acquisita sarà demolita con un’ordinanza emessa dal responsabile dell’ufficio comunale competente, a spese dei responsabili dell’abuso.

L’ordinanza offre ai soggetti coinvolti il diritto di proporre ricorso al TAR Campania entro 60 giorni dalla pubblicazione o, in alternativa, al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione. Questa possibilità di ricorso garantisce la trasparenza del processo decisionale e offre ai responsabili delle opere abusive la possibilità di difendersi in maniera adeguata.

Collegamento all’ordinanza N. 36 DEL 19/09/2023

Notizia interessante

Acquamorta, elenco DEFINITIVO degli assegnatari ormeggi alla DARSENA per l’anno 2024

Elenchi definitivi degli assegnatari diretti e dei richiedenti ammessi al sorteggio per i posti di …