Home » Campi Flegrei » Bacoli » Bacoli e il teatro piange la scomparsa di Salvatore Illiano Pogliana. Le condoglianze della nostra redazione

Bacoli e il teatro piange la scomparsa di Salvatore Illiano Pogliana. Le condoglianze della nostra redazione

Bacoli. Se ne va uno dei simboli di Bacoli Salvatore Illiano Pogliana per ricordarlo abbiamo scelto alcuni commenti su facebook delle tante persone che lo hanno conosciuto.

Ricordiamo che le esequie si muoveranno dalla Villa Comunale di Bacoli alle ore 10 di Giovedi per proseguire fino alla chiesa di S. ANNA.

Il Comune di Monte di Procida manifesta il cordoglio per la dipartita di Salvatore Illiano, meglio conosciuto come Pogliana.
“Salvatore lascia un’impronta indelebile nel panorama artistico locale. Uomo di teatro, di passione, di cultura e di grandi valori umani e sociali. Ha portato con umiltà e solarità spettacolo di alto livello sul palcoscenico montese e da oggi la sua arte continuerà a profondersi attraverso i tanti giovani artisti nostrani che da e con lui hanno appreso molto.” – ha dichiarato il Sindaco Peppe Pugliese.
La comunità montese si stringe attorno ai suoi cari. Pogliana, che la terra ti sia leggera e che la tua memoria continui a ispirare e a illuminare le vite di coloro che avrai toccato con la tua arte.
PACOSMART:
Attore,regista, un amico di tutti, quante commedie e quante risate anche con i suoi video. Ciao Salvatore non smettere di sorridere.

Il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione:

Hai lottato, come un leone. Perderti, amico mio, è un grande dolore. L’unica gioia, è che hai smesso di soffrire. Bacoli perde un uomo straordinario. Un sognatore. Salvatore Illiano. Pogliana. Un artista che tanto ha amato la sua terra, la sua gente. Hai sprigionato energia, fino all’ultimo secondo della tua vita. Ti sei donato alla tua città, interamente. Senza freni. Con la passione di sempre. Ti sei donato alla gente di questa nostra comunità, come se ognuno di noi fosse tua sorella, tuo fratello. O un tuo figlio. Di te, porterò dentro il sorriso. Bellissimo. Di te, porterò dentro il coraggio, la tenacia, il profondo sentimento di giustizia sociale. Di te, porterò dentro la risata fragorosa, genuina. Di te, porterò dentro il rispetto verso l’altro. E la straordinaria voglia di vivere. Nonostante tutto, contro qualsiasi ostacolo. Abbiamo condiviso tante gioie, speranze, conquiste, sofferenze. Abbiamo condiviso pezzi indimenticabili di vita. Ma non ti perdo Salvatore. No, ne sono certo che non ti perderò mai. Non ti perderemo mai. Sarai in Villa, al Chioschetto. Sarai in piazza a lottare. Sarai su un palco a recitare. Bello, impetuoso. Travolgente. Sarai nella tua Casa della Cultura. Quella per cui, insieme a tanti altri, tanto ho combattuto. Perché la volevi tu. E non per te. L’hai voluta tu, per darla a tutti. Alle associazioni, ai volontari, alla gente. Sarai sulle spiagge liberate, ed i lungomari restituiti al popolo. Sarai sempre lì, ad ammirare i panorami mozzafiato che abbiamo restituito ad ogni cittadino. Salvatore, ti ringrazio. Da sindaco di questa città, in rappresentanza del popolo di Bacoli. Perché siamo fieri di essere tuoi concittadini. Bacoli, madre di tutti noi, ti è assolutamente riconoscente. I bacolesi, i flegrei, piangono un loro fratello. Resterai, per sempre, nel mio cuore. Mentre festeggiamo per le battaglie da fare, e da farsi ancora. Mentre esaudisco il tuo ultimo desiderio. Quello di unirti un matrimonio con la tua Linda. È stata una sofferenza atroce vederti così. Ma saperti felice, nei ultimi giorni della malattia, è stato un grande onore. Ti porterò nel mio cuore. Mentre siamo insieme, con Michele, Francesca, Ciro. E Peppino. Il tuo amato “Riccio”. Il nostro amato ed indimenticato onorevole. Salutamelo, con tanto affetto. E digli che mi manca, ogni giorno di più. Così come mi mancherai tanto anche tu, amico mio. “Josi, mi hai fatto arrecriare”. Ti sento ancora, al telefono, quando ci tenevi a condividere la tua gioia per una cosa bella. Per me, il tuo incitamento, valeva più di una medaglia al petto. Sappilo. Sappilo sempre. Pogliana la smetto qui, perché mi fai piangere. E tu, con il volto coperto di lacrime, non ci avresti voluto vedere mai. Le tragedie non le amavi. Inscenavi commedie. Per donarci attimi di felicità. Onore a te, guerriero. Cavaliere armato di sguardo fiero. Ed inguaribile sorriso.

Ti voglio bene, Pogliana.
Tuo, compagno.
Tuo, Josi.

Salvatore Biccari fotografo :
Eccola, ecco la foto che amavi tanto.
La foto che mi hai fatto stampare mille volte perchè con orgoglio la donavi a tutti.
Quella foto che ho usato per la copertina del libro per i miei trent’anni di fotografo di scena.
Quella foto che stamperò un’ultima volta per esporla nel mio studio
La foto dalla quale, per me, è partito tutto.
Grazie, senza di te probabilmente la mia vita sarebbe stata tutt’altra cosa.
Peccato per quella ultima ‘mpepata di cozze....

Scrive Francesco Maione regista .Grande Uomo, grande attore teatrale con comparsate nel mondo cinematografico nazionale.
Ho avuto l’onore di averlo in un mio Cortometraggio, ma ho avuto l’onore soprattutto di averlo come mio grande sostenitore!
Qui eravamo alla Casina vanvitelliana per girare alcune scene de “Il Tempo Non Esiste” a fine 2020.
Mi chiamava “Maestro”, in realtà il Maestro era lui.
Che la terra ti sia lieve.
l’associazione Cappella Futura:
Cappella futura si stringe al dolore per la perdita dell’ amico ,maestro
Salvatore Pogliana
Quel palco non sarà più lo stesso , ci mancherai poglia buon viaggio
La giovane attrice Esposito Mery;
Ero poco più che una ragazzina… mi hai insegnato la caparbietà e la presenza scenica, perchè il palco era casa tua . Ti ho osservato Salvató, tu non lo sai quanto ti ho osservato. O forse si, ma hai fatto finta di niente. Mi hai insegnato tanto pure quando non mi dicevi niente.
“Mery non darti un tempo …”
Questa frase mi rimbomba nella testa .. cio’ che è destinato a noi, prima o poi ci raggiunge. Però il destino con te è stato crudele.
Già ti vedo Salvató, ‘na luce n’fronte, le maniche alzate, “che s’adda fa cca’?”
E fu cosi, ca pure m’Paraviso, facettene ‘e cummedie.
Te voj bene 💖

Le condoglianze dai colleghi della Cumana;
Buon viaggio Salvatore, ci mancherà il tuo sorriso . Apprendiamo con grande dolore la notizia che ci ha lasciati Salvatore Illiano per tutti Pogliana. Vanno le nostre più sentite condoglianze alla Famiglia.
l’attore Filippo Ferrara:
non mi piaceva vederti, non mi piaceva vederti cambiato così nel fisico nel viso… perché spesso mi sembrava di rivedere mio padre durante la sua di malattia .
Per certi versi hai cambiato la mia vita quando mi convincesti ad entrare a far parte della compagnia, a Bacoli… perché lì mi sono successe tante cose.
Ti guardavo con ammirazione in scena: ammiravo la tua presenza scenica, mi piaceva la tua voce, mi sostenevi tanto, parlavi bene di me a tutti… mi facevi sentire bravo quanto te.
Come ti rompevo il cazzo quando si recitava insieme, è overo?
Trascorrevamo tante serate insieme,
mi sono pure arrabbiato con te tante volte, ma di piu ci siamo diverteti, mi facevi un sacco di cazziate, ci siamo raccontati un sacco di cose, per un periodo al bar dicevo “lo stesso anche per me” dopo che avevi ordinato il tuo solito drink.
Ora ho tante di quelle frasi tue nella testa che non sentirò più… “Voglio dire , cioè” … che mo’, boh , non lo so…
ciá Salvatò
Che nottata di merda
Clementina Spinelli attrice
30 anni fa ebbe inizio la mia avventura teatrale, era il 1993 ed entrai a far parte di una compagnia amatoriale, coordinata da Gennaro Ranieri. Mi relazionavo, grazie al teatro, con persone che giorno dopo giorno, condividevano ” l’amore” per la recitazione: Salvatore, Mario, Anna, Filippo, Rosanna, Ciro, Dario, Mimmo, Rosaria, Gaetano, Franco, Clotilde, Bruno, Rubina, Francesco, Antonio, Nicola, Arturo, Peppe e tanti altri, i cui nomi sarebbe lungo citare. Siamo stati veramente bene insieme … Energia, passione, divertimento, l’adrenalina aumentava tutte le volte che si apriva il sipario, fino a farti provare la sensazione che il cuore scoppiasse di gioia. C’era sempre qualcuno che riusciva a placare l’incontenibile fibrillazione. Uno fra tutti il buon Salvatore Illiano Pogliana Pogliana: un fratello, un amico, una gran bella persona. Brillante nell’entrare in contatto con tutti. Sempre, e sottolineo sempre, riusciva con le proprie emozioni ad equilibrare quelle degli altri. “Clemanceau, tranquilla, respira, appena pronuncerai la prima battuta passerà ” – mi sussurrava e tutte le volte che dovevo entrare in scena, come per magia, era veramente così. Non smetterò mai di ringraziarti, carissimo Salvatore, quanti bei ricordi hai lasciato a me e a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerti! Parlavamo tanto io e te, ma eravamo anche in grado di “ascoltarci”. Nei momenti difficili mi dicevi “Clemanceau, ‘nu poco ‘e pacienza” e m”invitavi a sorridere. ‘”A VITA È BELLA” lo ripetevi anche quando non esisteva niente di positivo intorno a noi. Hai amato molto anche i miei figli e mio marito, ‘o prufessore, affettuosamente vi appellavate “Tumparielli”. Ricordo di essere stata la prima a sapere del “grande Amore ” che stava nascendo tra te e Rosy Izzo Izzo. Un forte abbraccio a Rosy, a Mike LuPone , a Martina e a tutti i suoi cari. A verità? Maje e poi mai Nisciuno ‘e nuje se scurdarrà ‘e te! Buon viaggio, amico caro!
Sono tantissimi i post e i commenti sui social abbiamo scelto alcuni per il ricordare un grande amico Salvatore
Alfredo Di Perna collega e attore:
DAI GRUPPI LAVORATORI SEPSA E LA COMBRICCOLA SEPSA
Ed oggi dopo tanti anni di onorata carriera lascia il servizio anche un altro amico e fratello. Salvatore Illiano Pogliana o PIGNAZZELLA come volete.

Le condoglianze della nostra redazione

Notizia interessante

Parte a Bacoli la campagna informativa “Ci sono anch’io”

Parte a Bacoli la campagna informativa “Ci sono anch’io” “Ci sono anch’io” è lo slogan …