Home » Elezioni Comunali 2020 » Onda Civica » Onda Civica: un montese colpito da malore durante i fuochi di ferragosto è stato ignorato dalle ambulanze presenti ad Acquamorta

Onda Civica: un montese colpito da malore durante i fuochi di ferragosto è stato ignorato dalle ambulanze presenti ad Acquamorta

Durante la serata dei fuochi di artificio, il 15 agosto ad Acquamorta, si è verificato un evento che ha suscitato preoccupazione e interesse da parte di alcuni membri dell’opposizione politica locale.

Secondo quanto riportato dal gruppo “Onda Civica”, un cittadino di Monte di Procida avrebbe avvertito un malore durante l’evento festivo. Gli amici e i familiari del paziente avrebbero richiesto con urgenza l’intervento delle ambulanze presenti sul luogo, sperando in un rapido trasporto in ospedale.

Ma, secondo quanto affermato dall’opposizione, entrambe le ambulanze presenti avrebbero rifiutato di trasportare il paziente all’ospedale più vicino. Questo sarebbe avvenuto a causa della mancanza di un medico a bordo delle ambulanze, elemento ritenuto essenziale per stabilire la gravità della situazione e determinare il trattamento da somministrare.
La mancanza di personale medico nelle ambulanze ha portato al rifiuto di fornire assistenza immediata al paziente.

La situazione si sarebbe risolta solo grazie all’intervento fortuito di un medico presente casualmente tra gli spettatori dello spettacolo pirotecnico. Questo medico avrebbe contribuito a chiamare una terza ambulanza con personale medico a bordo. Questa terza ambulanza avrebbe poi valutato le condizioni del paziente e lo avrebbe trasferito all’ospedale di Pozzuoli, seppur con ritardi che, secondo l’opposizione, sarebbero stati evitabili.

Il gruppo politico “Onda Civica” ha reagito a questo evento con un forte senso di preoccupazione. Secondo loro, i cittadini presenti avrebbero avvertito una sensazione di abbandono e inganno da parte delle ambulanze che inizialmente avrebbero rifiutato di intervenire. L’opposizione si è espressa con la preoccupazione che le ambulanze potessero non essere equipaggiate adeguatamente per rispondere alle emergenze mediche, sollevando l’ipotesi che fossero solo “ornamentali” e non in grado di fornire un soccorso immediato e necessario.

Come risposta a questo episodio, “Onda Civica” ha annunciato l’intenzione di interrogare il Direttore Generale della Asl Napoli 2 e di chiedere spiegazioni al Sindaco. L’opposizione ha sottolineato la necessità di una rettifica ufficiale da parte delle autorità competenti e ha chiesto un’indagine accurata sulle responsabilità in merito a quanto accaduto.

Notizia interessante

Trasporti, Nappi (Lega): chiude la Cumana, ennesimo schiaffo di Eav ai pendolari

Trasporti, Nappi (Lega): chiude la Cumana, ennesimo schiaffo di Eav ai pendolari “Il mese di …