Home » Cronaca » Monte di Procida, il centro raccolta di via Torrione sottoposto a sequestro giudiziario

Monte di Procida, il centro raccolta di via Torrione sottoposto a sequestro giudiziario

Ha destato molta attenzione e dubbi la chiusura del centro raccolta di via Torrione annunciata ieri dal sindaco Peppe Pugliese attraverso una telefonata a tutti i cittadini montesi.

Questa mattina, alcuni utenti, ci hanno segnalato la presenza di un sigillo apposto all’ingresso del centro raccolta.

Dal testo si evidenzia che l’impianto è stato sottoposto a sequestro giudiziario dalla polizia metropolitana.

Ancora non conosciamo i motivi ufficiali, ma dai citati articoli del codice di procedura penale si intuisce che l’impianto è stato chiuso per preservarne lo stato attuale in attesa dell’intervento di un pubblico ministero per le indagini preliminari.

Di seguito il testo degli articoli citati:

Art 321 del c.p.p.: https://www.brocardi.it/codice-di-procedura-penale/libro-quarto/titolo-ii/capo-ii/art321.html

Art. 354 del c.p.p.: https://www.brocardi.it/codice-di-procedura-penale/libro-quinto/titolo-iv/art354.html

Notizia interessante

Arretramento della Stazione della Cumana. Video. Tra poco l’inizio dei lavori. Fatta l’ultima conferenza dei servizi

Intervista al sindaco di Bacoli Josi Della Ragione. Arretramento della Stazione della Cumana. Tra poco …