Home » Bambini » Avv. Armida Mancino: “La costituzione italiana spiegata ai bambini”. Articolo 2

Avv. Armida Mancino: “La costituzione italiana spiegata ai bambini”. Articolo 2

La costituzione spiegata ai bambini – rudimenti di educazione civica per tutti

Cari bambini e cari adulti, che insieme affrontate questo piccolo percorso di cittadinanza attiva, ed insieme vi confrontate sui nostri diritti e doveri, oggi affrontiamo l’art. 2 della nostra amata Costituzione, la mamma di tutte le leggi.

Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

  • Cosa significa che la Repubblica riconosce i diritti inviolabili dell’uomo?

Significa che il novo Stato italiano, dove il popolo è sovrano (ricordate l’articolo uno?), sa bene che ogni essere umano, e quindi uomo o donna o bambino o bambina, è, per il fatto stesso di esistere, un portatore di diritti.

Questi sono indispensabili, un po’come i tanti organi del corpo (il cuore, il cervello etc.), e proprio per questo nessuno può togliere ai cittadini i diritti inviolabili, come la libertà personale, la libertà di pensiero, il diritto alla salute.

  • Cosa sono i diritti inviolabili dell’uomo come singolo e nelle formazioni ove si svolge la sua personalità?

Questo concetto è molto importante, e come ogni norma è figlio del suo tempo. Perché anche la mamma Costituzione è a sua volta figlia di qualcuno e qualcosa.

Prima della Repubblica in Italia è esistito un tipo di Stato molto crudele, e cattivo con tutti i cittadini, e si chiamava dittatura. Quando a comandare non è il popolo sovrano, ma c’è una persona da sola al potere, ogni cittadino è privo di libertà, cioè non può fare le cose che per noi oggi sono normali. Ad esempio, non si poteva scegliere quali libri leggere, non si poteva dire ciò che si pensava, non si poteva criticare chi governava.

Non solo; i cittadini non potevano liberamente formare delle organizzazioni, non potevano mettersi insieme e formare dei gruppi o delle associazioni per discutere insieme su cosa voler fare in futuro, o per progettare una nuova idea di governo per l’Italia o per le città, Anche le associazioni sportive dovevano avere come unico scopo quello di compiacere il regime.

A partire dal 1946, grazie alle prime elezioni libere, dopo la lotta dei partigiani italiani che, insieme agli americani e agli alleati di Francia e Gran Bretagna, riuscirono a cacciare il feroce dittatore e il re codardo, in Italia fu instaurata la Repubblica e tornò finalmente la libertà, sia di fare cose tipo parlare, leggere, scrivere o ricevere lettere, sia di associarsi, cioè i cittadini potevano di nuovo incontrarsi, per esempio, per creare una associazione per difendere i lavoratori, o gli animali, o un partito politico per progettare nuove idee e soluzioni per governare il Paese e le città.

  • Cosa sono i doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale?

Inderogabile vuol dire obbligatorio, quindi un dovere inderogabile è quello che si ho l’obbligo di rispettare. Ma come, direte voi, abbiamo parlato tanto dei nuovi diritti conquistati con la democrazia e dopo la dittatura, perché dobbiamo parlare di doveri? Cari bambini, e cari adulti, senza doveri non ci possono essere neppure diritti! Sapete cosa è veramente importante, in una democrazia? Che i cittadini si aiutino l’uno con l’altro, che chi ha di più possa dare a chi ha di meno, che i cittadini vengano tutti aiutati ad avere le stesse possibilità, indipendentemente dalla loro ricchezza, da quale siano le loro idee politiche o la loro appartenenza sociale, che lavorino in fabbrica o in ufficio, che siano avvocati o calzolai, o qualunque sia il loro lavoro.

Proprio la solidarietà politica, economica e sociale, in questo momento difficile, ci aiuta a superare tanti problemi; per esempio, lo stato ci dà dei soldi, le maestre fanno lezione a distanza, i negozianti ci portano la spesa a casa, e i politici ci parlano ogni giorno per spiegarci cosa sta succedendo, come sta evolvendo la pandemia di coronavirus e come è necessario comportarsi per far sì che nessuno si ammali più per colpa di questo virus brutto e cattivo!

Dalla penna di Armida e Vicky

 

Articoli precedenti:

Articolo 1

Notizia interessante

Le Foto della benedizione degli animali a Monte di Procida.

Piazza XXVII Gennaio. Benedizione degli animali e premiazione animali più simpatici con Padre Gianni Illiano.