Home » Calcio » Incidenti dopo Bacoli Sibilla Casoria, ai 3 feriti la solidarietà del sindaco Della Ragione.

Incidenti dopo Bacoli Sibilla Casoria, ai 3 feriti la solidarietà del sindaco Della Ragione.

auto incidentiBACOLI.Patrizia Capuano da ILMATTINO

Una pessima pagina nella storia del calcio locale è andata in scena oggi al termine della partita Bacoli Sibilla – Casoria, disputata al campo Chiovato di Baia per la 20.ma giornata del girone A di Prima Categoria: tre calciatori del Casoria sono stati aggrediti mentre stavano per allontanarsi dal parcheggio a bordo di una Mercedes Classe A di colore nero. Picchiati con spranghe, in due hanno riportato ferite alla testa e al volto. Per uno di loro invece la diagnosi dei medici ospedalieri è di due costole incrinate. Un episodio di assurda violenza di un gruppo di facinorosi che ha distrutto il parabrezza ed il lunotto posteriore dell’auto costringendo i ragazzi a bordo a scendere per colpirli. Tra le grida, gli ultras si sono allontanati prima che arrivassero le forze dell’ordine.Quello che è accaduto stamane non rende giustizia alla squadra, alla società, ma soprattutto alla città di Bacoli.Nel frattempo, nel parcheggio panico tra le famiglie con bambini al seguito. Ma tensioni si sono verificate anche sugli spalti tra le tifoserie, la società Casoria Calcio ha denunciato quanto è avvenuto in attesa di conoscere cosa decide la giustizia sportiva. «È andata in scena un’imboscata da parte di un nutrito gruppo di sostenitori locali ai danni di tre giocatori del Casoria nel parcheggio del Tony Chiovato, con un’ auto distrutta e i ragazzi costretti a ricorrere alle cure mediche in ospedale – riporta una nota della società – Facile pensare che chi abbia compiuto un simile indegno gesto fosse lo stesso gruppetto che pochi minuti prima, a partita terminata, ha scavalcato le recinzioni che dividono spalti e rettangolo verde, tentando di avvicinarsi allo spogliatoio ospite. Tutto mentre in campo cameraman, dirigenti e stampa svolgevano il loro lavoro».

«L’intervento della polizia e della dirigenza locale ha evitato che il gruppo di facinorosi passasse ai fatti. Ma tale increscioso e vigliacco gesto è soltanto la punta dell’iceberg, il finale di un film cominciato molto prima – conclude il Casoria Calcio – Dal settore dei tifosi di casa, durante l’intero arco del match, c’è stato un ripetuto lancio di sputi e oggetti (bottigliette e mazze) nei confronti del settore ospiti». Ferma condanna dal sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione: «Condanno fortemente gli episodi di teppismo verificatisi all’esterno dello stadio, ad oltre un’ora dalla fine della gara, che hanno coinvolto tre tesserati del Casoria. Un evento per cui chiediamo al più presto chiarezza. Tutto questo non ha nulla a che fare con il calcio».

La società Bacoli Sibilla 1925 condanna con fermezza e determinazione l’atto vile ed inqualificabile di cui sono stati vittima i calciatori del Casoria per mano di un isolato gruppo di teppisti.

Massima solidarietà ai giocatori feriti ed al Casoria calcio tutto.

Chi si rende protagonista di questi atti nuoce alla squadra che tanto sta dando alla città ed ai suoi tifosi.

Per noi, il calcio é tifo, é passione, é partecipazione.

Il Comunicato del Nostro Presidente onorario il Sindaco Dott. Josi Gerardo Della Ragione.

Grazie, Bacoli.

-OLTRE 800 PERSONE PER LA SIBILLA: LA CITTÀ TORNA A RIEMPIRE LO STADIO –

Nonni e nipoti, mamme, papà e figli. Quando lo sport riesce ad unire la comunità, per sostenere i colori della propria Città.

Uno spettacolo che mancava da troppi anni.

Al Tony Chiovato la Sibilla ha battuto, nel match di alta classifica, per 2 a 0 il Casoria. Consolidando il primato in campionato e mandando in visibilio uno stadio tinto di biancoazzurro.

Ringrazio i cittadini, accorsi in massa. Vedere la gioia sui loro volti e’ stato quanto di più bello si possa vivere, dopo mesi di duro lavoro.

Così come applaudo la società e la squadra. Per un progetto sportivo, quello della #BacoliSibilla1925, che fa sognare la gente, riportandola sulle gradinate.

E ringrazio le forze dell’ordine che hanno curato l’ordine pubblico all’interno dell’impianto sportivo.

– FAMIGLIE E BAMBINI AL “CHIOVATO”: È QUESTO IL CALCIO CHE VOGLIAMO –

Condanno fermamente, da sindaco ed amante dei sacri valori dello sport, episodi di teppismo, verificatesi fuori dallo stadio, ad oltre un’ora dalla fine della gara, che hanno coinvolto tre tesserati del Casoria.

Un evento per cui chiediamo, e siamo certi verrà fatta, al più presto chiarezza.

Poiché nulla ha che fare con il calcio e, soprattutto, con l’alto senso civico che da sempre contraddistingue la nostra meravigliosa Bacoli.

Siamo un grande popolo, ed oggi lo abbiamo dimostrato.

BACOLI.Patrizia Capuano da ILMATTINO

Commenti:

Notizia interessante

Il ministro Musumeci lunedì a Bacoli a Villa Edelweiss. FRATELLI D’ITALIA.

Nello Musumeci, il Ministro per la Protezione Civile e le politiche del mare, verrà a …