Home » Calcio » Delusione per la mancanza di corse speciali della Cumana dopo Napoli -Torino

Delusione per la mancanza di corse speciali della Cumana dopo Napoli -Torino

napoli torinoC’è malcontento. Chi voleva  rinunciare alla propria autovettura  per recarsi allo Stadio San Paolo,  non lo ha potuto fare.  l’Eav – la società di trasporto pubblico che gestisce, tra le altre, anche la  linea ferroviaria delle  Cumana – non ha messo a disposizione dei tifosi, i treni dopo il termine ordinario del servizio .

Questa cosa dispiace in particolare agli sportivi bacolesi e montesi, che ancora una volta, per assistere all’incontro di calcio di ieri  fra il Napoli ed il Torino, si sono serviti delle proprie autovetture. Si è trattato del posticipo serale, ed al termine dell’incontro, lì a pochi passi dallo stadio, la stazione della  Mostra, tiene i cancelli sbarrati poiché l’ultima corsa è già passa poco prima della fine dell’incontro.

Si sperava infatti che con la grave situazione ambientale, qualcosa si sarebbe mosso. Che venisse messa in campo un espediente che evitasse alle  autovetture provenienti dai comuni limitrofi  di andare ad ingolfare le strade cittadine. Sopratutto qualcosa a favore dei residenti di Bacoli e di Monte di Procida. Null’affatto. Solo l’ Anm (Azienda napoletana  mobilità) con mandato del Comune di Napoli , e autorizzata dalla Regione Campania, ha messo  in circolazione i propri mezzi oltre l’orario normale di servizio. Con questo rimedio  ci sono state meno auto in circolazione sul territorio comunale di Napoli. Con tanto di beneficio per l’ambiente  e della popolazione napoletana.

La Sepsa in passato durante le partite notturne aveva messo in circolazione dopo il passaggio delle ultime corse, treni straordinari, supplementari ed ad orario libero, sia verso Montesanto che in direzione di Torregaveta. Poi ritenne opportuno, per l’elevata evasione del titolo di viaggio, di cessare quel servizio.

I tempi oggi  sono mutati: da un lato c’è l’esigenza di ridurre il traffico automobilistico  , dall’altra, con il controllo a tappeto disposto dal nuovo Presidente dell’Eav si può arginare il  fenomeno dell’evasione. Si sarebbero dovuti muovere sull’argomento le Amministrazioni locali ed invitare l’Eav a prolungare il servizio ferroviario del quale ne avrebbero beneficiato i residenti di Bacoli e di Monte di Procida.  Purtroppo ai sindaci dei due attigui comuni spesso balbettano su queste esigenze, mentre si impuntano su delle altre che non recano alcun beneficio ne ai propri territori ne alla collettività locale. Vedi la richiesta del ripristino del treno Licola-Torregaveta.

Geppino Basciano

Commenti:

Notizia interessante

UFFICIALE | LA SIBILLA BACOLI RIPARTIRA’ DAL CAMPIONATO DI PROMOZIONE

Ora è ufficiale, torna il calcio a Bacoli. La Sibilla, del presidente Dott. Luigi Illiano …