Home » Ambiente » Comuni Ricicloni, Monte di Procida tra i campioni regionali

Comuni Ricicloni, Monte di Procida tra i campioni regionali

Differenziata sopra il 65%. MONTE DI PROCIDA  in provincia di Napoli vince in Campania nella categoria dei Comuni sopra i 10 mila abitanti, insieme a Salerno (categoria capoluoghi) e a Tortorella (sotto i 10 mila abitanti)
Anche quest’anno Legambiente premia i Comuni Ricicloni ovvero quelli che risultano avere una percentuale di raccolta differenziata uguale o superiore al 65%.

I DATI: Sono 1.328 i campioni nella raccolta differenziata dei rifiuti, il 16 per cento dei comuni d’Italia per un totale di 7,8 milioni di cittadini che hanno detto addio al cassonetto, pari al 13,7 per cento della popolazione nazionale che oggi ricicla e differenzia i rifiuti alimentando l’industria del riciclo e quindi la Green Economy (150 mila i posti di lavoro).

Le regioni riciclone: Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige sono le regioni con la più alta concentrazione di Comuni Ricicloni. Ma la novità dell’anno è la crescita dei ricicloni nel centro sud che passano dal 15 al 20 per cento del totale nazionale. Crescono in particolare i comuni virtuosi nelle Marche (+15 per cento in un anno).

Per la prima volta, le categorie dei premiati sono su base regionale e non più macroregioni (nord,centro e sud). “Perché ora – si legge nel dossier dell’associazione ambientalista -, in tutte le regioni, ad eccezione della Valle d’Aosta, troviamo dei comuni meritevoli e dei cittadini partecipi e coscienziosi che riceveranno l’attestato di Legambiente. La giuria ha ritenuto che in questo modo sia possibile restituire una fotografia più dettagliata di quel che accade nel nostro Paese in termini di buona gestione dei rifiuti urbani e dare così maggiore risalto ai casi virtuosi dell’Italia che fa. Rimangono tuttavia le categorie di suddivisione su base demografica: comuni sopra e sotto i diecimila abitanti e capoluoghi di provincia”.

I comuni partecipanti hanno dovuto raggiungere l’obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata. La classifica è costruita attraverso il punteggio raggiunto in base all’indice di buona gestione (che tiene conto di parametri quali la produzione di rifiuti pro-capite, la tipologia di raccolta, la presenza di piattaforma ecologica e molti altri ancora) sulla quale sono state poi definite le graduatorie.

Per quanto riguarda la Campania, i comuni campioni regionali del riciclo sono Monte di Procida (per la categoria dei comuni sopra i 10 mila abitanti), Tortorella (sotto i 10 mila abitanti) e Salerno (capoluogo).

Legambiente ha poi individuato e premiato anche quei Comuni cosiddetti “rifiuti free”: vere eccellenze che sono riuscite a ridurre del 90 per cento circa la quantità di rifiuti da smaltire. Sono circa 300 quelli che nel corso del 2013 hanno prodotto meno di 75 chilogrammi a testa di rifiuto secco indifferenziato, mentre la produzione media pro capite nazionale si aggira sui 550 chili annui.

comuni ricicloni 2014-2-2[1]

fonte www.napolitoday.it

Commenti:

Notizia interessante

Risultati Elezioni Comunali 2024: tutti i voti di lista, sezione per sezione (dati ufficiali)

  Di seguito la tabella con tutti i dati degli iscritti, dei votanti e dei …