Home » Politica » UDC: Odg Consiglio Regionale del 24 nov 2011 prot. 76/4 5.4.2011 Leg IX

UDC: Odg Consiglio Regionale del 24 nov 2011 prot. 76/4 5.4.2011 Leg IX

FINALMENTE

Il Consiglio Regionale della Campania, oggi 24 nov 2011, ha posto all’ordine del giorno al prot. 76/4 la discussione di apposito Atto di Indirizzo quale sollecito al Governo e al Parlamento per il tramite del Presidente Caldoro sulla delicata materia urbanistica – condoni – abbattimenti – riqualificazione urbanistica del tessuto urbano e lotta concreta e definitiva all’abusivismo edilizio.
Un’iniziativa, come ben noto a tutti, voluta fortemente dal gruppo UdC di Monte di Procida, su iniziativa dell’ex Vice Sindaco con delega all’Urbanistica Michele Petrone e redatta in collaborazione con l’Avv. Parascandola Salvatore già segretario UdC di Monte di Procida e l’Arch. Antonio BARLETTA già Consigliere Comunale di Bacoli – Capogruppo PD che è stato Consulente Urbanistico a supporto delle iniziative proposte appunto da Petrone durante il periodo 2006/2010.

Per questa iniziativa connessa anche all’Educazione al Territorio, proposta da Petrone, risultano pervenuti formali note di apprezzamento sia da parte del Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano e sia da parte del Presidente dellla Regione Campania On. Stefano Caldoro.

Oggi, si aggiunge un’ulteriore ed importante risultato politico: Il Consiglio Regionale in piena sintonia con la Giunta Regionale, grazie anche alla sensibilità mostrata dal gruppo UdC Regionale, con l’approvazione di quest’atto d’indirizzo con allegata bozza di “Proposta di Legge”, ha la possibilità di sollecitare e sensibilizzare formalmente il Governo e il Parlamento affinchè ponga fine a tutte le problematiche che attanagliano le Regioni e i Comuni ricadenti in aree sottoposte a vincolo, facendo finalmente chiarezza sulle incertezze e anomalie introdotte dall’ultimo Condono di cui alla Legge 326/2003.

Incertezze e criticità che hanno visto purtroppo già la demolizione di tante case di necessità pur avendo presentate regolari richieste di Condono Edilizio ai senzi della 326/2003 che risulterebbe purtroppo inappliacabile.

Tutto ciò senza trascurare che, le procedure di abbattimento (frutto di Sentenze passate in giudicato per le quali le competenti Procure hanno purtroppo il dovere di fare applicare la legge), senza una norma chiara e definitiva non potranno mai essere oggetto di alcuna sospensione.

Oggi, la politica, almeno quella regionale, ha la possibilità di approvare un’importante iniziativa per tentare di porre chiarezza ai tanti equivoci e teorie che addebbitano la mancata applicabilità del Condono, soprattutto in Campania a causa della cd legge regionale Bassolino comunque bocciata dalla Corte Costituzionale.

Speriamo che il Consiglio Regionale tutto – Consiglieri, Capi gruppo e Forze Politiche tutte – senza strumentalizzazioni, avranno la possibilità con la dovuta responsabilità e serenità di approfondire detta iniziativa, di apportare, laddove lo riterranno utile, le dovute integrazioni e mododifiche migliorative e di passare all’approvazione unanime, avendo cura successivamente di sollecitare il Governo ma soprattutto i Parlamentari e Partiti Politici di riferimento.

Monte di Procida, li 24 nov 2011
IL gruppo di Coordinamento UdC di Monte di Procida

Allegati: comunicato stampa odg consigliore gionale del 24nov2011

Commenti:

Notizia interessante

Nello Savoia. Manca il collaudo al nuovo ponte foce lago Miseno

Nello Savoia Consigliere comunale di Fratelli d’Italia Bacoli Manca il collaudo al nuovo Ponte foce …