Home » Ambiente » Monte di Procida: ordinanza del sindaco per la prevenzione degli incendi boschivi

Monte di Procida: ordinanza del sindaco per la prevenzione degli incendi boschivi

foto di Monica Cacciola

Il Sindaco di Monte di Procida, Salvatore Scotto di Santolo, ha emanato l’ordinanza N. 2 del 18.06.2024, riguardante le misure di prevenzione rischio incendi boschivi in vista del periodo di massima pericolosità. Questa ordinanza si inserisce in un contesto normativo articolato e mira a prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano la sicurezza pubblica e urbana. Vediamo nel dettaglio le principali disposizioni contenute nel documento.

Dal 15 giugno al 15 ottobre 2024, vengono applicate rigorose restrizioni:

– Divieto di combustione di residui vegetali agricoli e forestali.
– Divieto di abbruciamento delle stoppie ed erbe infestanti.
– Divieto di accendere fuochi all’aperto nei boschi e fino a una distanza di 100 metri da essi.
– Divieto di compiere attività che possano provocare incendi, come l’uso di motori o apparecchi che producano faville, l’accensione di fuochi d’artificio e il lancio di lanterne volanti.

Obblighi per gli Enti di Gestione e i Privati

1. Enti di gestione di infrastrutture e servizi: Devono provvedere alla pulizia e rimozione di materiali infiammabili lungo le strade confinanti con aree boscate e realizzare fasce di protezione per prevenire la propagazione degli incendi.
2. Proprietari di aree di interfaccia urbano-rurale e strutture turistiche: Sono tenuti a mantenere in efficienza le fasce di protezione, ripulire l’area circostante e dotarsi di piani di evacuazione e sistemi di difesa antincendio.
3. Gestione dei terreni incolti e al riposo: I proprietari devono effettuare interventi di pulizia per rimuovere sterpaglie, cespugli e rifiuti che possano rappresentare un pericolo di incendio.
4. Campi coltivati: Dopo la mietitrebbiatura o lo sfalcio, i proprietari devono realizzare fasce protettive arate prive di vegetazione per impedire la propagazione del fuoco.

In caso di inosservanza delle disposizioni, il Comune può intervenire d’ufficio, addebitando le spese ai trasgressori e ricorrendo all’assistenza della Forza Pubblica.


Per maggiori dettagli e informazioni, è possibile consultare l’ordinanza completa: https://monteprocida.soluzionipa.it/openweb/portal/getDoc.php?f=documenti/allegato1718706666.pdf

Notizia interessante

Presentazione del progetto per la raccolta dei piccoli RAEE nella Città di Bacoli.

il 15 luglio 2024, alle ore 10:00, presso la Sala Ostrichina “Giuseppe Scotto di Luzio” …