Home » Ambiente » Acqua rossa a Baia, Lucrino e nel lago d’Averno.

Acqua rossa a Baia, Lucrino e nel lago d’Averno.

Da qualche giorno sui social non si parla d’altro. Prima le acque del lago d’Averno poi oggi quelle del porto di Baia e del golfo di Pozzuoli si sono colorate di rosso. Perchè tutto questo?. Il primo pensiero è andato al bradisismo, alla zona vulcanica dove viviamo e a tutte le conseguenze.
Il nome dell’alga “incriminata” è ‘Planktothrix rubescens‘, appartenente al gruppo delle Cianoficee e spesso chiamata “alga rossa”. La ‘Planktothrix rubescens‘ è tipica di laghi e bacini chiusi di acqua dolce, acque ferme e stagnanti e temperature non elevate e inferiori ai 18°C.
tecnici della UO Mare Arpac si sono recati sul posto per effettuare dei prelievi dell’acqua di mare e hanno notato che anche le acque del canale che collega il mare con il lago erano contaminate dal colore rossiccio.

Poi arriva la smentita La colorazione rossa delle acque è dovuta alla proliferazione di alghe”, spiega Stefano Caliro, geochimico dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, sezione di Napoli Osservatorio Vesuviano (da ww.riformista.it) Vedi foto 3.

Dunque a tingere di rosso le acque del lago d’Averno sarebbero queste particolari alghe rosse che proliferano in questo periodo.

Resta comunque il dubbio a contribuire questa proliferazione sia anche la zona vulcanica. Da segnare che negli anni passati anche il lago Bracciano vicino Roma ebbe lo stesso fenomeno. Le foto sono di Enzo Buono, I. G. CAMPANIA, PEPPE NAPPI e di Pacosmart

Notizia interessante

Viola Scotto di Carlo ai Giochi del Mediterraneo a Orano in Algeria

Al via i giochi del mediterraneo di Orano 2022. La nazionale italiana di nuoto gareggerà …