Home » Campi Flegrei » Bacoli » Bacoli. Partito Democratico: “La politica è anche questione di stile”

Bacoli. Partito Democratico: “La politica è anche questione di stile”

Ad aprile del 2018, al termine di un consiglio comunale dove due consiglieri della maggioranza, eletti nella lista del Partito Democratico, votarono contro una deliberazione fondamentale per il riassetto economico del Comune ed evitare così il dissesto finanziario che fu successivamente dichiarato dal Commissario Taricone, l’avvocato Giovanni Picone rassegnò le sue dimissioni da Sindaco di Bacoli.
Lo fece con nettezza, mantenendo la sua decisione nei venti giorni successivi, così come prevede la legge in caso di ripensamento, senza provare manovre strane o accomodamenti in corso d’opera, semplicemente prendendo atto che quanto era stato stabilito dagli elettori appena dieci mesi prima non trovava più riscontro nell’ambito del gruppo consiliare.
Capita, a volte capita.
Ed è capitato ancora una volta, la cosa non ci sorprende né ci scandalizza, ci dà l’opportunità, però, di mettere in evidenza come la politica è fatta anche di stile.
Lunedì 7 giugno, ancora una volta in modalità streaming, si è tenuto un Consiglio comunale molto atteso, sia per le comunicazioni del Sindaco che per i provvedimenti amministrativi riguardanti le aree di sosta.
i fatti antecedenti sono noti. in seguito ad un “fuorionda” nel corso di una commissione consiliare dove si udivano frasi minacciose e preoccupanti che il Consigliere comunale presente alla discussione affermava che si riferivano al Sindaco, vi era stata la revoca di Salvatore Illiano da vice Sindaco.
Ora, Salvatore Illiano non era un assessore la cui nomina o revoca aveva un peso relativo. Si trattava del leader della seconda forza di maggioranza che era stato designato in quel ruolo sin dalla campagna elettorale.
Ebbene, durante la prima fase del Consiglio comunale del 7 giugno abbiamo assistito, via streaming, ad una sorta di psico dramma i cui contorni iniziano a delinearsi, ma molto resta ancora nell’ombra.
Affrontiamo prima la questione numerica, che in politica ha sempre la sua importanza. Tra il detto ed il non detto (!) due consiglieri della maggioranza hanno annunciato il passaggio all’opposizione, mentre uno eletto nella minoranza si è di fatto schierato con la maggioranza.
La maggioranza, almeno numericamente, tiene, e non perderemo tempo a fare inutili e sterili dibattiti sulla moralità di certe scelte che, quanto meno, appaiono opportunistiche.
Veniamo alle motivazioni. Più volte nelle scorse settimane abbiamo chiesto che si facesse chiarezza, magari in pubblico. Chi ha seguito i lavori in streaming ha fatto molta fatica a non andare in confusione.
Il Sindaco, quasi mostrando un atteggiamento di giustificazione, lamentava l’assenza totale del suo Vice Illiano nel corso dell’ultimo anno di pandemia, non avendo avuto dunque il necessario supporto ad affrontare la difficile situazione.
I due consiglieri passati all’opposizione, invece, lamentavano nello stesso periodo della pandemia scelte sempre più unilaterali del Sindaco e quindi calate dall’alto.
In più, abbiamo sentito di riunioni di maggioranza (!) dove la soluzione prospettata era la richiesta al gruppo Diamo a Bacoli di esprimere un vice sindaco diverso, in pratica un accomodamento in corsa.
Il tutto poi, sempre nel corso dello stesso Consiglio comunale del 7 giugno, condito da una sorta di gara a chi per primo aveva fatto denuncia o esposti ai carabinieri e alla Procura della Repubblica. Se abbiamo seguito bene i lavori, sono almeno cinque le denunce presentate. Sarebbe oltremodo interessante che di queste denunce conoscessimo l’ipotesi di reato. Aiuterebbe a fare chiarezza.
Si, perché il punto continua ad essere lo stesso. Non vi può essere il bene della comunità, se chi la amministra non fa chiarezza fino in fondo.
Lo dicevamo all’inizio, la politica è anche questione di stile. E ne avremo conferma nell’imminente consiglio che si terrà finalmente in presenza.

Notizia interessante

Baia. Un nuovo battello per ammirare la città sommersa.

Baia. Ad annunciarlo è il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione. È una bellissima notizia. …