Home » Annunci » Bacoli. Artisti e musicisti condividono le proprie performance con la cittadinanza sul web

Bacoli. Artisti e musicisti condividono le proprie performance con la cittadinanza sul web

“Aspettando che passi…e che andrà tutto bene”: un’iniziativa su Facebook dell’Assessorato alla Cultura
– Ogni sera artisti e musicisti di Bacoli condividono le proprie performance con la cittadinanza attraverso la pagina Facebook del Comune di Bacoli –

L’arte e la musica al servizio della cittadinanza. Un “servizio” utile per distrarsi, ammazzare il tempo, in questo periodo di “quarantena forzata” a causa dell’emergenza Covid-19. Ecco che nasce l’iniziativa, promossa dall’Assessore alla cultura del Comune di Bacoli, Mariano Scotto di Vetta, di riunire musicisti ed artisti di Bacoli e dei Campi Flegrei per allietare le serate, da trascorrere rigorosamente a casa, dei tanti cittadini bacolesi e non, in questo periodo molto difficile.

“Aspettando che passi tutto…e che andrà tutto bene”. Questo è il nome dell’iniziativa. Ogni sera, alle 19:00, attraverso la pagina Facebook istituzionale del Comune di Bacoli, verranno proposte le varie performance da condividere con tutta la cittadinanza

“Chiusi in casa – asserisce l’assessore Mariano Scotto di Vetta – sentiamo il bisogno di comunicare, di relazionarci. Dobbiamo assecondare questo bisogno tra le nostre mura domestiche. Ma non deve venire meno quel senso di appartenenza alla comunità. Ed ecco allora che gli artisti di Bacoli ci regalano brevi momenti attraverso i quali possiamo guardare oltre la nostra casa ed immaginarci tutti in un grande teatro, a festeggiare la fine di questo evento naturale difficile. Ogni sera alle 19:00 pubblicheremo un video, finché ne avremo. Ogni sera, se vorrete, ci vediamo a teatro tutti insieme, per pochi minuti, a ricordarci che siamo comunità”.  

Area comunicazione istituzionale Comune di Bacoli

Notizia interessante

Bacoli. Esonerate fino al 31 ottobre dal pagamento della TOSAP le imprese di pubblico esercizio.

La situazione di criticità legata all’emergenza COVID 19 impone di ripensare spazi e modalità di …