Home » Politica » COSTONI: Chi vuole il bene del paese?

COSTONI: Chi vuole il bene del paese?

1approvazione_bil

Cari concittadini continuano a circolare voci infondate e falsità sulla vicenda dei costoni.
Vi confermiamo che il progetto del consolidamento dei costoni è il progetto con CUP F49D14000190006 (per il POR FESR 2007/2013 CUP = Codice unico di progetto vedi link http://porfesr.regione.campania.it/it/progetti-e-beneficiari/faq-beneficiari/cosa-si-intende-per-cup-e-cig?page=2), assegnato con determinazione del 6/11/2015 e che a breve inizieranno i lavori e che nessuna gara andrà rifatta.

A quanti continuano a contrapporre SE e MA, e fantomatici soldi sottratti ad altri progetti, non rispondiamo noi, ma i fatti e le dichiarazioni di De Luca del 2015!
Ad esempio, ascoltate il Presidente della Regione in questa intervista del 29 Luglio 2015 sulla situazione finanziamenti ereditata dalla precedente Giunta Caldoro.

https://www.youtube.com/watch?v=emmFFvlD2Os

“In merito all’avanzamento sul Por Fesr 2007/2013 a luglio il dato è di “pagamenti del 60,5%”. “Nel mese successivo – afferma – ci sono stati altri avanzamenti, ma non si va oltre il 67-68%”. Riferendosi ai ritardi accumulati, al rischio di dover restituire i soldi a Bruxelles per l’operato di chi lo ha preceduto De Luca parla di “disastro autentico”, “Criticità e groviglio burocratico normativo – conclude – che hanno paralizzato tutto e un’assoluta incapacità”.
“Compito nostro sarà fare miracoli” – sottolinea – “Cercheremo di ottenere, per fine settembre – prosegue – l’approvazione di tutto quello che è rimasto appeso”. ” un progetto finisce quando è rendicontato”.

Ecco, siamo solidali con De Luca, perché ben ci immedesimiamo nei suoi panni!
Poi ancora ad ottobre il 27-10-2015 con il comunicato 
http://www.regione.campania.it/it/news/comunicati-2015-i0eq/27-10-2015-comunicato-n-1080-accelerazione-della-spesa-per-i-comuni-incontro-regione-anci
” Per i Comuni che hanno già avviato i lavori l’invito è ad accelerare al massimo tutte le attività al fine di concludere l’operazione entro il 31 dicembre 2015. Per i Comuni che non hanno ancora contrattualizzato, l’impegno è di assicurare la copertura con la programmazione del fondo 2014-2020 fermo restando una riconsiderazione dei progetti sulla base di criteri rigorosi di qualità e di coerenza con i dettami della nuova programmazione. “È un risultato importante – ha detto Tuccillo – per dare certezza ai Comuni in merito alle progettazioni in corso di realizzazione, e a quelle da farsi facendo in modo che nessuno venga penalizzato”.

POI, UN PROMEMORIA E UNA DOMANDA ?
Durante il consiglio comunale dell’approvazione del bilancio 2016 dai banchi della minoranza venivano distribuiti dei documenti, poi depositati agli atti, tesi a condizionare il voto di quei consigli (vedi immagini sotto).
Nei giorni tra i 3 consigli comunali deputati all’approvazione del bilancio, consiglieri e loro familiari venivano avvicinati (anche in casa propria) con parole “dissuasive” circa l’espressione del voto e la conseguente approvazione del bilancio che includeva il progetto dei costoni.
Entrambi i gesti sintomo di una inusitata, innovativa, Futuristica tecnica di Fare politica a Monte di Procida…
Ciò detto,
DOMANDA:
Chi è che vuole il bene del paese ?

Il resto è puro disfattismo e mero sciacallaggio politico. Ignoranza? O malafede?
Posteritas Iudicet

aiconsiglieri

achiscrive

 

 

 

 

 

 

Commenti:

Notizia interessante

FRANCO IANNUZZI. TASSA DEI RIFIUTI PIU CARA A MONTE DI PROCIDA.ONDA CIVICA.VIDEO

INTERVISTA A FRANCESCO PAOLO IANNUZZI PER L’AUMENTO DELLA TASSA DEI RIFIUTI A MONTE DI PROCIDA.ONDA …