Home » Ambiente » Alga tossica a Bacoli a Punta Pennata. Stop alla raccolta di ricci, frutti di mare e crostacei

Alga tossica a Bacoli a Punta Pennata. Stop alla raccolta di ricci, frutti di mare e crostacei

fonte IL MARTTINOPunta Pennata BacoliBacoli, c’è l’alga tossica, stop alla raccolta di ricci, frutti di mare e crostacei sulle rocce di Punta Pennata di Patrizia Capuano da IL MATTINO

Bacoli – Il sindaco Ermanno Schiano ha disposto con un’ordinanza il divieto di raccolta di ricci di mare, frutti di mare selvatici e crostacei anche a livello amatoriale dal sito roccioso di Punta Pennata, in prossimità della costa e posti a meno di 100 metri da questa.

Il provvedimento segue due note del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Na2 Nord e della Regione Campania – U.o.d Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria in cui si comunica che «da campioni di organismi marini (ricci) prelevati nelle acque antistanti il Comune di Bacoli in località Punta Pennata, è stata evidenziata la presenza di una biotossina, presumibilmente prodotta dall’Ostreopsis ovata, microalga tossica».

La biotossina algale non è invece presente negli allevamenti autorizzati di mitili, per il cui consumo non sussiste alcun rischio. Lo screening rientra nel Piano di monitoraggio stabilito dalla giunta regionale sulla presenza di Ostreopsis ovata lungo il litorale costiero della Campania.
FONTE IL MATTINO- PATRIZIA CAPUANO

Commenti:

Notizia interessante

Il sindaco Scotto di Santolo: Monte di Procida resta sicuro e pronto a giocare un ruolo importante nei Campi Flegrei

E’ stata una giornata particolarmente impegnativa quella di ieri. Si sono succeduti eventi e ripercussioni …