Home » Ambiente » Prima udienza al tribunale di Pozzuoli del processo sullo sversamento di liquami nel Lago Fusaro.

Prima udienza al tribunale di Pozzuoli del processo sullo sversamento di liquami nel Lago Fusaro.

BACOLI, il Coordinamento delle Periferie
A seguito dell’inchiesta sulle fogne di Bacoli e Monte di Procida condotta dalla Procura della Repubblica che ha riconosciuto il nostro Coordinamento come parte offesa. Da parte nostra, senza sostituirci ai tecnici o formulare sentenze, vogliamo fare alcune osservazioni:

1) da anni denunciamo con manifestazioni, incontri, segnalazioni, ecc il malfunzionamento del sistema fognario e le volute mancanze delle amministrazioni di ogni colore politico. Ci accusavano di “allarmismo” e ci minacciavano con querele. Oggi nessuno più nega la realtà dei fatti, neanche chi fino a ieri guardava dall’altra parte o si sentiva l’unico “depositario della verità” ;

2) allagamenti e fuoriuscite di liquami sono provocati dall’incapacità degli impianti di Cuma-Fusaro (progettati per sole acque nere) di “reggere” alle portate di acque miste (nere e bianche insieme) provenienti da Bacoli. A questa conclusione, siamo giunti nel 2009 ed oggi i dati della Procura la confermano ;

3) comune, tecnici, Procura però sono concordi nell’ “incolpare” i residenti delle Periferie che immettendo le loro acque bianche in quelle nere hanno generato un “sovraccarico”, dimenticando che le acque provenienti da Bacoli già sono miste. Invece di ammettere tali inefficienze e predisporre adeguati interventi, con ordinanza 15/2010 e su parere dell’ufficio tecnico, l’amministrazione ha obbligato (pena multe salate) i privati a scaricare le acque piovane direttamente su strada aggravando così gli “allagamenti”. E’ troppo comodo “scaricare” le responsabilità sui semplici cittadini evitando di “indagare” su chi ha progettato, realizzato, omesso di controllare la rete fognaria, cioè gli stessi tecnici del comune che ci chiamano “abusivi” !

Quanti dirigono questo paese (istituzioni, politici, tecnici, ecc) non possono sempre ignorare le istanze che vengono dal “basso” come dalle Assemblee di quartiere che invece vengono considerate come un “qualcosa” di politicamente “contro” benché il nostro Coordinamento sia a-partitico: chi ci governa deve confrontarsi concretamente con i problemi e non insabbiarli o “perseguitare” chi vuole evidenziarli per risolverli !

Bacoli, 23/03/2012 il Coordinamento delle Periferie

Commenti:

Notizia interessante

Sport. La Monte Calcio avvia la stagione sotto l’occhio vigile del Prof. Pio Astone

MONTE DI PROCIDA. La stagione della scuola calcio ASD Monte Calcio è partita alla grande presso …