Home » Notizie Flash » Bacoli,COMUNE,aziende e associazioni, Ermanno Schiano annuncia un consorzio dei beni monumentali

Bacoli,COMUNE,aziende e associazioni, Ermanno Schiano annuncia un consorzio dei beni monumentali

PRESENTATO IL VOLUME “STEMMA COMUNALE ED IDENTITA’ LOCALE”.

“L’accordo Stato Regione prevede la costituzione di un soggetto giuridico, quale il Consorzio di promozione  dei beni archeologici e culturali, per poter valorizzare con le altre realtà produttive il patrimonio storico del  territorio”. Il Sindaco, Ermanno Schiano, lancia  – a margine del workshop di Selex Sistemi Integrati “Dominating the Cyber Warfare” nella Sala Ostrichina  – la proposta  di una fondazione che coinvolga   Comune, aziende e associazioni nella gestione dei beni monumentali. Già  stamani il primo cittadino Schiano, dopo aver ricevuto ieri un riscontro positivo dall’amministratore delegato Selex,  Marina Grossi, avvia le consultazioni con Mbda.  L’invito ad aderire al Consorzio sarà presentato anche ai cantieri nautici di Baia e ad  altre imprese, coinvolgendo quindi le associazioni e  l’amministrazione di Monte di Procida con il Sindaco Francesco Paolo Iannuzzi; il Comune di Bacoli, cabina di regia del programma, ne  riveste  il ruolo di capofila   “Il nostro progetto è in linea  con il modello di “Responsabilità sociale di impresa” adottato da Finmeccanica – continua il Sindaco Schiano –  la cui pietra miliare è costituita  dalla particolare attenzione verso la salvaguardia e lo sviluppo della cultura; considerando  peraltro quanto è accaduto a Pompei,  dove è lampante il fallimento di un modello di gestione dei siti archeologici per le esigue risorse  a disposizione  delle Soprintendenze, che dovranno  essere sempre organismi di tutela e controllo”. E costituendo il Consorzio, il primo cittadino di Bacoli offre così una risposta concreta alla difficile  gestione dei beni archeologici; nel contempo, punta a garantire la promozione e il rilancio turistico del territorio in un percorso che coinvolga il Comune, le realtà produttive e associative. Un processo che guarda al futuro  con il supporto del passato, di cui l’Amministrazione vuole conservare la memoria storica.  Ne è testimonianza  il volume “Stemma comunale e identità locale. L’esperienza di cambiamento di Bacoli da Comune a città”, presentato ieri nella sala Ostrichina, durante il workshop di Selex Sistemi Integrati. Realizzato grazie al supporto dell’azienda,  il testo –  realizzato da Lucia Basciano in collaborazione con Concetta Penza, Vincenzo Pedaci, Matteo Caputo, Antonio Di Meo – ripercorre le fasi storiche di Bacoli dagli inizi del Novecento, quando si istituisce nel 1919 Comune indipendente, la rappresentazione del primo stemma, risultato non omologato, la scelta del nuovo dopo un concorso di idee seguendo le regole dell’Araldica e il  recupero di quello originario.  E segue l’iter per “ottenere il Decreto del Presidente della Repubblica  di concessione al Comune di Bacoli dello stemma e del gonfalone e di diffondere la conoscenza degli atti del procedimento e dei bozzetti, elaborati da giovani”, come si legge nella premessa. “ll procedimento di modifica del blasone originario del nostro Comune è  il frutto di una continuità amministrativa – continua il primo cittadino- avviato dall’Amministrazione di Antonio Illiano, e portato a termine dall’Amministrazione presieduta dal Sindaco Antonio Coppola. Ho condiviso questo progetto avviato dal Commissario straordinario, Umberto Cimmino, di recupero della memoria del nostro territorio”. Quindi il dipinto dell’artista puteolano Pasquale Manduca, che rappresenta l’originario stemma, è stato restaurato dal giovane maestro, Gaetano Carannante,per essere  esposto nella sala riunioni del Municipio con l’attuale Gonfalone firmato dall’artista Fabio Scotto di Clemente. A confronto le due tradizioni, quella storica legata ai coloni greci  che si sono insediati a Cuma e l’altra, leggendaria, di Ercole e Miseno.  “In questa ottica – conclude il Sindaco– ho programmato per il centenario dell’istituzione del Comune di Bacoli, nel 2019,  di avviare ulteriori iniziative  e ciò anche con la nomina di un Consigliere delegato alla Cultura, nella persona del dr Luigi Domenico Illiano”.

Commenti:

Notizia interessante

De Luca sui vaccini “Subito dopo le isole, passeremo ai Campi Flegrei ed alle Costiere”

“Sabato completiamo la vaccinazione di tutta l’isola di Ischia, appena l’avremo immunizzata passiamo subito dopo …