Home » Montesi U.S.A. » American Dream by Vincenzo Fevola

American Dream by Vincenzo Fevola

American Dream; così è scritto sulla mattonella di ceramica affissa affianco alla porta di ingresso dell’abitazione in via Bellavista 79….


La mattonella affissa all’ingresso dell’abitazione
Vincenzo Fevola (sciaccquarié) lasciò Monte di Procida, il suo paese natale, nel lontano 1963 per arrivare negli U.S.A. in cerca di lavoro e di fortuna. Il suo sogno era semplicemente quello di trovare un lavoro, mettere qualche soldo da parte e ritornare a Monte di Procida per acquistare una casetta e viverci con la sua famiglia.

Vincenzo riesce a trovare un buon lavoro al porto di New York e contemporaneamente lavora anche come giardiniere; sa che per mantenere la famiglia (moglie + 5 figli) e mettere qualche dollaro da parte per realizzare il suo sogno nel cassetto deve lavorare duro.

Così nel 1980 ritorna a Monte di Procida e si innamora di un vecchio rudere sito in via Bellavista; una vecchia costruzione con il tetto a volta così come erano la maggior parte delle case che nel 1963 Vincenzo lasciò a MdP. Era la casetta che lui sognava, la comprò.


Il vecchio rudere di via Bellavista (lato ovest)
Nel 1985 iniziano i lavori alla casa, con tanto di progetto e approvazione del comune; Vincenzo non vuole assolutamente snaturare quella costruzione, così ristruttura il vecchio rudere lasciandone intatta l’architettura.


Il lato est della casa di vincenzo Fevola
Vincenzo viene tutte le estati a Monte di Procida e la sua maggiore soddisfazione è vivere nella sua deliziosa casetta frutto del lavoro di tutta la sua vita, il suo American Dream.


Il lato ovest con vista su Procida ed Ischia
Complimenti Vincenzo!


Al centro Vincenzo Fevola con la moglie Maria a destra e la vicina Annamaria Lubrano Lobianco a sinistra
Pasquale Mancino

Commenti:

Notizia interessante

Anche Il Mattino pubblica la vittoria di Tony Coppola negli Stati Uniti.

Monte di Procida. Da un articolo di Patrizia Capuano pubblicato su Il Mattino di oggi …