Home » Opinioni » Tanti auguri scomodi! Ma che significa?!

Tanti auguri scomodi! Ma che significa?!

Tanti auguri scomodi! Ma che significa?!

Era quello che mi domandavo anch’io leggendo ieri un articolo sul forum di Monte di Procida….Un prete augurava auguri scomodi a tutti, cercando di farci capire, come ogni anno facciamo, il vero senso del Natale.

Un’espressione mi è rimasta molto impressa: che questo Natale ci faccia sentire il nostro morbido guanciale duro come un macigno, che la nascita di Gesù dia una scossa alle nostre vite, troppo spesso invase da panettoni, immense luminarie e alberi strappati alla terra.

Insomma ragazzi, svegliamoci!!!

Prima di arrivare all’era dei telefonini che parlano e delle macchine ad aria (magari!!!) , cerchiamo di comprendere veramente cosa significa NATALE oggi!

Una ricorrenza millenaria della nascita di Qualcuno che, dal suo bell’altarino, è sceso a dirci che ci vuole bene e che ci ama! Quale dimostrazione d’Amore più grande potremmo mai avere?

La dichiarazione del nostro ragazzo o l’affetto delle amiche? Certo, sono valori di questa vita terrena, ma dati dal caso e non sempre veri (direi forse spesso!).

Cosa c’è di quanto più vero possa esistere su questa terra, cosa sarà in eterno presente e non potrà mai essere cancellato? Beh, tra tanti amori impossibili e amicizie infrante l’unica cosa VERA in questo vecchio mondo che sta morendo è solo l’Amore che il bimbo Gesù ci testimonia con la Sua nascita.

Niente può superare questo Amore, fonte di salvezza e beatitudine per noi piccoli esseri.

Insignificanti? No, altrimenti perchè mai esisteremmo?

Quanto sarebbe stato bello averLo conosciuto, non credete? Conoscere una Persona che ci ama tutti allo stesso modo più della Sua stessa vita, solo un Dio poteva farlo! Sarebbe stato bello sentire il calore delle Sue mani, ascoltare le sue parole, ridere, scherzare, piangere, parlare e camminare con Lui…

E sarebbe stato anche straziante assistere alla Sua testimonianza d’Amore, la Sua morte in croce, un piccolo puntino in confronto alla gioia della Sua resurrezione!

Per cui siamo felici in questo Natale, non preoccupiamoci se non abbiamo ricevuto il nostro CD preferito o l’ultimo nuovissimo profumo di J.LO , perchè queste piccole insignificanti mancanze saranno compensate dal bene di un grande Padre, che ora è in cielo, ma che secoli fa è nato tra il freddo e la paglia solo per dirci: “vi voglio bene”.

Tanti auguri scomodi a tutti!

Federica Jacobsthal

Commenti:

Notizia interessante

Pino Lubrano: riconoscenza, gratitudine, raccomandazioni ed un invito particolare per le prossime elezioni