Home » Tradizioni (Pagina 3)

Tradizioni

Monte di Procida, dialetto e curiosità: ‘mmiez add’uorto mijo… vruòcchele, crisòmmele e pastenaca

C’era una volta una ragazza bellissima, chiunque la vedeva se ne innamorava e subito si dichiarava, ma lei rifiutava tutti anche i più ricchi e benestanti; cercava il vero amore. Un giorno incontrò Nicola, un ragazzo semplice, gentile, riccioluto e con un sorriso straordinario. La ragazza se ne innamorò subito, perdutamente. Nicola era un giovane molto povero, ma aveva tre fratelli …

Leggi tutto »

Monte di Procida, dialetto e curiosità: “i pisce re vàscio ‘u mare”

Qualche tempo fa, ad Acquamorta, una coppia di forestieri si fermò a guardare le cassette del pesce di un anziano pescatore montese che era appena tornato dalla sua consueta battuta di pesca. Ad un certo punto la signora, rivolgendosi al pescatore, gli chiese: Signora: Mi scusi, che pesce è questo di colore rosso? Pescatore: Signò chìste sò Lùvere e sò frìsche frìsche, …

Leggi tutto »

Dialetto e tradizioni montesi, ‘u schiènt, ‘a vermenàra e ‘u secretìsta. Tra fede ed esoterismo.

Nei secoli scorsi, i vermi intestinali ” ‘i vièrm” erano ritenuti responsabili di molti stati morbosi; nella credenza popolare essi se ne stavano tranquilli dentro una sacca intestinale “ ‘a vurzèdda” formando una treccia ” ‘a trezza“, ma in seguito a “nu’ schiènto” cioè un forte spavento, si poteva rompere la “vurzèdda” liberando questi parassiti che provocavano una malattia molto brutta e …

Leggi tutto »

Recupero del dialetto montese, gli avverbi di tempo: musèr, jòje, crèje, piscrèje e tanti altri termini e curiosità meno conosciuti

Vista la grande curiosità ed il forte interesse per il nostro antico dialetto, suscitati dal mio piccolo racconto della “lardiàta” (vedi a fine articolo), ho deciso di pubblicare periodicamente alcuni termini ed espressioni dialettali tipiche della nostra vecchia lingua dialettale montese/procidana/napoletana. Parallelamente agli articoli cercherò di creare un database con tutti i termini ed i significati in modo da permetterne …

Leggi tutto »

Storia e tradizioni di Monte di Procida, le previsioni del tempo dei vecchi contadini e marinai montesi

C’era un tempo in cui non esistevano ancora gli smartphone, i tablet, i computer e neanche Bernacca, Giuliacci ed i satelliti e nemmeno la TV. A quei tempi le previsioni meteorologiche si basavano esclusivamente su metodi rudimentali tramandati da padre in figlio. Essi si incentravano principalmente sull’attenta osservazione dei fenomeni della natura che si verificavano e si ripetevano nel tempo. Sotto la massima attenzione …

Leggi tutto »