Home » Ambiente » Imprenditoria sostenibile: la famiglia Romeo al vertice dell’innovazione marittima mondiale

Imprenditoria sostenibile: la famiglia Romeo al vertice dell’innovazione marittima mondiale

La famiglia Romeo, attraverso il proprio gruppo imprenditoriale Nova Marine, sta segnando una svolta storica nell’industria marittima globale. L’annuncio recente della costruzione della più grande e green cementiera al mondo è un traguardo straordinario che merita di essere celebrato.

La nuova ammiraglia della flotta NovaAlgoma, frutto della joint-venture fra il gruppo italo-svizzero Nova Marine Carriers (che fa capo alle famiglie Romeo e Gozzi) e Algoma Central Corporation, rappresenta non solo un record per le sue dimensioni imponenti di 38.000 tonnellate, ma anche per le sue caratteristiche ecologiche rivoluzionarie. Equipaggiata con un sistema di propulsione dual fuel metanolo, la nave sarà in grado di utilizzare sia combustibile tradizionale che metanolo, un’innovazione che riduce significativamente le emissioni inquinanti. Inoltre, il sistema di cold ironing permetterà di azzerare le emissioni nelle aree portuali collegandosi alle banchine elettrificate, un contributo significativo alla sostenibilità ambientale.

Questa nave dei record è destinata a diventare un simbolo nella battaglia contro le emissioni grazie a tecnologie all’avanguardia come il “Waste heat recovery system“, un sistema avveniristico di riuso dei gas di scarico che produce energia elettrica. L’implementazione di un “Air lubricating system“, che riduce la resistenza dello scafo al mare, testimonia ulteriormente l’impegno di Nova Marine verso l’efficienza energetica e la riduzione delle emissioni.

Il progetto, fortemente voluto dal Com.te Giovanni Romeo e dal CEO Vincenzo Romeo, dimostra la loro visione lungimirante e il loro impegno incessante verso l’innovazione e la sostenibilità. La famiglia Romeo non solo ha saputo guidare Nova Marine verso nuovi orizzonti, ma ha anche consolidato il posizionamento del gruppo tra i leader mondiali nel trasporto di cemento, con una flotta di 35 cementiere operative in tutto il mondo.

L’iniziativa della famiglia Romeo è motivo di grande orgoglio per Monte di Procida, per l’Italia e per il mondo intero. Il loro impegno non solo migliora la competitività globale del gruppo, ma promuove anche un modello di business sostenibile e responsabile, dimostrando che l’innovazione tecnologica può andare di pari passo con la salvaguardia dell’ambiente.

La costruzione di questa nave, che sarà pronta a solcare i mari entro la fine del 2026, rappresenta un traguardo epocale che consolida gli impegni assunti da Nova Marine per una flotta sempre più green. La nave, gestita da un equipaggio di 21 persone e certificata Classe RINA, sarà un faro di sostenibilità e un esempio da seguire per l’intera industria marittima.

 

Notizia interessante

Campi Flegrei: nuove scosse di terremoto confermano le previsioni dell’INGV

  Questa mattina, alle ore 8:08, i sismografi dell’Osservatorio Vesuviano hanno registrato una scossa di …