Home » Opinioni » Pino Lubrano scrive al ministro Franceschini: un appello accorato inerente l’ISOLOTTO DI SAN MARTINO

Pino Lubrano scrive al ministro Franceschini: un appello accorato inerente l’ISOLOTTO DI SAN MARTINO


Preg.Mo onorevole Danio Franceschini, Ministro per i beni culturali e per il turismo

Con profondo piacere Le scrivo nuovamente per ringraziarla del prezioso consiglio, (veda allegato della sua segretaria), grazie al quale il giro d’Italia transiterà per i Campi Flegrei e Monte di Procida, e per rivolgerle un appello accorato inerente l’ISOLOTTO DI SAN MARTINO di cui Le inserisco la foto.

Questo splendido bene patrimoniale del Comune di Monte di Procida (NA),che dagli anni 58 al 2010 è stato magnificamente tenuto in fitto dall’imprenditore Italo-americano Antimo Esposito rientrato nella disponibilità patrimoniale del comune sopra citato da oltre 10 anni.

Ebbene, Signor Ministro, questo splendido isolotto che è stato il vanto di tutto il comprensorio flegreo e napoletano, grazie all’intuizione imprenditoriale ed alle cure per la qualità turistica del bene, oggi è ridotto quasi ad un cumulo di macerie, depauperato da amministratori insipienti.

Pertanto, fermi restando l’immensa bellezza paesaggistica ed il notevole interesse culturale, Le sarei profondamente grato se potesse, con le prerogative del suo ministero, far intravedere una manifestazione d’interesse per innescare un progetto che riporti a lustro questo splendido bene comune.

Signor Ministro, La prego dall’interno del mio cuore e dei miei sentimenti d’amore, ritenendo con certezza di interpretare anche il desiderio di tutta la città, La supplico di attivare un canale affinchè la mia comunità non perda un bene così prezioso per importanza archeologica, paesaggistica, storica, ambientale, biologica e turistica. Signor Ministro, quanto sopra riportato l’ho ritenuto un preciso dovere di cittadino che ama la propria terra, ma anche perché sono stato primo cittadino di questo lembo di paradiso nel lontano 1992.

Grato, per quanto con la sua autorevole competenza ed il suo amore ambientale e paesaggistico, riterrà di porre in essere, accolga l’invito a venire a Monte di Procida (magari il 14\05\2022 coincidente con la tappa del Giro d’Italia),per salutare la nostra Eroica Gente (nel libro che accludo c’è scritto perché la definisco “Eroica”). Con l’orgoglio di quanto riportato nel libro da me curato, rimango in ansiosa attesa di riscontro non certo per la mia umile persona, ma per quanto merita questa splendida terra ed i suoi inimitabili operosi abitanti.
Signor Ministro grazie, grazie, grazie ancora, “SEMEL IN ANNO LICET INSANIRE”, impazziamo tutti insieme, io, lei e il meraviglioso popolo montese sarà fantastico. Venga, sarà una meravigliosa giornata di valori, amore e sentimenti.

La aspettiamo

Pino Lubrano

 

Notizia interessante

Antonio Miele Coordinamento delle Periferie i PROBLEMI DI CUMA.Video

Bacoli.  Intervista a Torregaveta a Antonio Miele coordinamento delle periferie i PROBLEMI DI CUMA.