Home » Ambiente » Collegamenti con le isole, il futuro è negli idrovolanti per decongestionare il traffico su gomma e salvaguardare l’ambiente

Collegamenti con le isole, il futuro è negli idrovolanti per decongestionare il traffico su gomma e salvaguardare l’ambiente

28/10/2021 – Per sviluppare il turismo costiero con un occhio alla mobilità sostenibile, decongestionando il traffico su gomma e salvaguardando l’ambiente: Alilauro e Assonautica Italiana si sono incontrati in queste ore condividendo la linea strategica dell’associazione, che prevede la realizzazione di una rete di idroscali distribuiti nelle coste e nelle isole italiane per la fruizione di idrovolanti a servizio del turismo e dell’economia locale.

Nella palazzina Volaviamare del Beverello, a Napoli, il vicepresidente nazionale di Assonautica, Gianni Gargano, ha incontrato i vertici aziendali della compagnia marittima, che ha già intrapreso – attraverso il refitting delle unità– una conversione ecologica della sua flotta, con una consistente riduzione delle emissioni di Co2, e che guarda con interesse a nuove soluzioni.

“I nostri progetti coniugano velocità di trasporto e costi competitivi – ha spiegato Gargano – per sviluppare il turismo costiero e l’economia locale, anche fuori stagione”. “Il progetto di Assonautica è perfettamente in linea con la mission di “Volaviamare”, che sta puntando e punterà con forza alla smart mobility attraverso le vie del mare e guarda con interessa alle energie sostenibili”, ha dichiarato Salvatore Lauro, presidente del gruppo, che aveva già progettato e testato un sistema di trasporto con idrovolanti in grado di collegare nel Tirreno le isole Flegree e le isole Pontine con Napoli e Roma.

Notizia interessante

Dai Campi Flegrei al Vesuvio, l’app dei percorsi turistici

Mettere insieme e promuovere le bellezze e le ricchezze che vanno dai Campi Flegrei al …