Home » Ambiente » Monte di Procida. Sigilli della Guardia Costiera a una pedana di un lido balneare.

Monte di Procida. Sigilli della Guardia Costiera a una pedana di un lido balneare.

La guardia costiera di Monte di Procida, diretta dal comandante Luigi Carputo, in uno stabilimento balneare ha apposto i sigilli ad una pedana di 18 metri quadrati. L’opera sequestrata presenta una scala centrale e due laterali. Scattata una denuncia per il concessionario del lido, la pedana è stata realizzata abusivamente senza le necessarie autorizzazioni demaniali in base a quanto hanno accertato i militari. Controlli a salvaguardia della sicurezza, sequestrati quattro natanti da diporto che erano ormeggiati abusivamente nel porto Marina di Acquamorta. Sequestrate reti da pesca e nasse in un’area vietata nel bacino portuale, i prodotti ittici sono stati rigettati in acqua. Emesse cinque multe da 500 euro a titolari di imbarcazioni che sbarcavano il pescato sul molo di Acquamorta, privi di autorizzazione. Multe da 102 euro per i proprietari di cento veicoli parcheggiati in un’area demaniale. Multa da 2064 euro per un cittadino privato che ha acceso fuochi pirotecnici senza autorizzazione. L’attività della guardia costiera di Monte di Procida si è svolta con la Direzione marittima della Campania, diretta dall’Ammiraglio ispettore Pietro Giuseppe Vella, e con la capitaneria di Pozzuoli, coordinata dal comandante Cosimo Pichierri

Notizia interessante

Fusaro. Quasi terminati i lavori della stazione.

Bacoli. Sono quasi terminati i lavori alla stazione del Fusaro. Un anno fa, il sottopasso …