Home » Opinioni » Spiagge di Bacoli il parere di Fratelli d’Italia

Spiagge di Bacoli il parere di Fratelli d’Italia

Bacoli. Ieri è stata una giornata ricca di #novità in merito alla questione #spiagge; novità che ci lasciano sgomenti per le scelte adottate.

✅Tanto per cominciare:
1. L’ordinanza regionale 50/2020 disciplina la fruizione delle spiagge per il periodo 23 maggio – 31 luglio; invece il Sindaco ha deciso di affidare le spiagge libere alle associazioni per tutta l’estate …fino al 30 #settembre;
2. L’ordinanza regionale n. 50/2020 obbliga l’adozione di piani comunali per consentire la fruizione delle spiagge libere; invece, ancora una volta l’amministrazione, non sapendo gestire, non ha ancora adottato il #piano #comunale e, nelle more, si affida a provvedimenti del Sindaco.
Ormai l’eccezione è la regola nel nostro comune;
3. In commissione demanio e spiagge avevamo espresso il nostro dissenso ed, almeno, avevamo chiesto, espressamente, all’amministrazione che nell’avviso pubblico per le spiagge pubbliche il comune non utilizzasse i termini di “#affidamento o #gestione delle spiagge” ma, semplicemente, di controllo delle misure sanitarie; invece, il Sindaco nell’avviso ha parlato di affidamento (addirittura per tutta l’estate) e gestione delle spiagge libere alle associazioni;
4. Sempre in commissione demanio e spiagge si era chiesto all’amministrazione comunale di utilizzare i 256 soggetti #percettoridireddito di cittadinanza per controllare il rispetto delle misure sanitarie per le spiagge libere; ebbene; il sindaco ha disatteso questa richiesta ed ha deciso addirittura di affidare le spiagge libere per tutta l’estate alle associazioni.
5. La chiusura dei #parcheggi alle 17 ed alle 19 a Miseno e Miliscola per le giornate di sabato e domenica è la misura più idonea a far comprendere a tutti che l’amministrazione in carica non è capace di governare e gestire; non sapendo programmare, come sempre, l’unica soluzione è chiudere .

✅Per poi passare al sistema di #prenotazione tramite app per un posto sulle spiagge libere, non sono stati previsti metodi alternativi di prenotazione, a danno di tutte le persone (ad esempio gli #anziani), che non potranno utilizzare il sistema e quindi non avranno accesso alle spiagge; ricordiamo, altresì, che la prenotazione non è una misura obbligatoria imposta dai provvedimenti regionali!!

✅Per continuare con la mancanza di #istruzioni precise su come poter occupare il proprio posto in spiaggia.
Si potrà occupare il proprio posto anche solo con un telo?
E chi volesse fare solo una nuotata ed andare via?

Insomma un caos totale, ove l’amministrazione si dimostra, sempre di più, #incapace di gestire il paese ❗❗❗

Notizia interessante

CoronaVirus, oggi in Campania zero nuovi positivi su 1.535 tamponi. In Italia 174 nuovi positivi e 22 deceduti