Home » Cultura » Le foto di Sogno di una notte di mezza estate progetto Scuola Viva dell’ICS Amerigo Vespucci

Le foto di Sogno di una notte di mezza estate progetto Scuola Viva dell’ICS Amerigo Vespucci

Per il terzo anno del laboratorio “Teatro Specchio dell’Anima” curato dagli esperti dell’associazione Archè teatro, nell’ambito del progetto Scuola Viva dell’ICS Amerigo Vespucci, che ha visto mettersi cimentarsi nel gioco del teatro con tutte le sue regole annesse circa trenta ragazzi dai 10 ai 17 anni, tra studenti ed ex allievi della scuola, abbiamo scelto di mettere in scena “Sogno di una Notte di Mezza Estate” di Shakespeare insieme al laboratorio Ensemble curato dagli esperti della Banda musicale Valentino Schiano e al laboratorio di Corpo e movimento curato dagli esperti del California Club. I motivi che ci hanno portato a questa scelta sono diversi: dopo aver rappresentato grandi autori toccando la Napoli di Viviani e la Parigi di Hugo, ci sembrava giusto fare un salto in Inghilterra per permettere ai nostri ragazzi di fare la conoscenza del più grande drammaturgo di tutti i tempi. Lo abbiamo fatto con la metodologia che ha già contraddistinto i primi due anni del progetto: niente riduzioni o semplificazioni “per ragazzi”; un semplice adattamento linguistico ci è sembrato sufficiente per far tuffare i ragazzi nel lavoro e cimentarsi fin da subito con le difficoltà del mettere in scena un testo con un tale coefficiente di difficoltà. Inoltre il testo presenta una tale ricchezza di protagonisti da permettere un’equa distribuzione dei ruoli, visti i tantissimi partecipanti al nostro laboratorio; anche qui abbiamo usato un criterio già collaudato con successo in passato: i “veterani” sono andati a comporre lo zoccolo duro dello spettacolo, i nuovi arrivati hanno dato il massimo in personaggi funzionali alla cornice e alle ambientazioni, “facendosi le ossa” in preparazione per essere fulcro del prossimo anno. Intendiamo infatti “Teatro Specchio dell’Anima” come un percorso non limitato al singolo anno scolastico, ma come laboratorio che miri alla crescita di ogni singolo ragazzo nel corso dell’intero triennio trascorso alla Vespucci. Il tutto avendo al centro il teatro, la sua catena democratica e la passione che ci spinge e che speriamo di trasmettere ai ragazzi.

Commenti:

Notizia interessante

Intervista ai GUAPPECARTÒ a Acquamorta Pozzuoli Jazz Festival & Comune di M.d. P. video

Intervista ai GUAPPECARTÒ in una serata a Acquamorta organizzata dal Comune di Monte di Procida …