Home » Cultura » VELA LATINA, DOMENICA AL NABILAH VARO DEL GOZZO SAN MICHELE ARCANGELO.VIDEO

VELA LATINA, DOMENICA AL NABILAH VARO DEL GOZZO SAN MICHELE ARCANGELO.VIDEO

Domenica prossima 11 Novembre dopo 10 anni dal varo del “San Giuda Taddeo” l’Associazione Vela Latina Monte di Procida presenta una altra imbarcazione a vela latina, il “San Michele Arcangelo” Nella cornice del NABILAH di Torregaveta sarà simbolicamente varata questa nuova unità frutto del recupero di parti di imbarcazioni storiche della marineria di Acquamorta. Il San Michele Arcangelo è gozzo costruito negli anni sessanta dal maestro d’ascia Mario della Ragione e un dono dalla famiglia Guida-Pugliese in ricordo del papà Michele Pugliese detto “Michel u lup” è stato restaurato dal Cap. Domenico Scotto di Santolo in memoria del papà Cap. Biagio Scotto di Santolo detto “Biagin a Merican”. Le vela principale è stata disegnata e cucita nel 1974 da Giuseppe Schiano detto “Peppino u Vlaiuol” dono dai Cap.ni Biagio, Gennaro e Giuseppe Scotto d’Antuono in ricordo del papà Cap. Luigi detto “Sacctton”. L ‘antenna è un dono di Salvatore Scotto (Catarì) in memoria del nonno nostromo Aniello Coppola. Il San Michele Arcangelo è un vero collage della storia di Monte di Procida. A tal proposito si ringraziano gli amici citati sopra per aver negli anni custodito questi beni che ora vivono una “nuova vita” sul San Michele grazie alla loro generosità. Perchè San Michele Arcangelo? Iniziamo col dire che l’Arcangelo Michele è una figura comune in tutte le religioni monoteiste della terra: Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Nel Cristianesimo è anche considerato Santo, ma a differenza di altri Santi, San Michele non è un essere umano. E’ considerato il Principe delle Milizie Celesti, l’etimo del suo nome significa: “Chi è come Dio?” e il luogo della sua prima apparizione, sul Gargano, ha il titolo di Celeste Basilica ma non è stata consacrata da mano umana ma direttamente da San Michele. La basilica è ora Patrimonio Unesco. I luoghi di San Michele nel mondo sono tutti quelli in cui la roccia si spacca e sono esposte rivelando un luogo speciale sulla terra e pregno di misticismo. Esistono 7 Santuari dedicati a San Michele perfettamente allineati tra di loro che portano sul Monte Carmelo in Israele luogo venerato fin dall’antichità. Monte di Procida ed i Montesi hanno un legame particolare con la vicina Procida essendone una propagazione diretta. Ed anche Procida attraverso la sua Abbazia e la preesistente spaccatura nella roccia ha un legame connaturato con l’Arcangelo Michele. Anche l’originario committente e proprietario di questo gozzo aveva nome Michele…. Ora l’attuale barra del timone del San Michele, in legno d’ulivo, è stata benedetta qualche settimana fa al Santuario di San Michele Arcangelo di Monte Sant’Angelo dove l’associazione si è recata con la maglietta dell’equipaggio di barca. La barra inoltre ha incastonata in essa un frammento di roccia proveniente dal Santuario. Di seguito il programma della giornata di Domenica dove oltre al varo si parlerà di storia e di marineria.

Commenti:

Notizia interessante

VARO DEL GOZZO A VELA LATINA SAN MICHELE ARCANGELO AL NABILAH, MONTE DI PROCIDA

VARO DEL GOZZO A VELA LATINA SAN MICHELE ARCANGELO AL NABILAH, MONTE DI PROCIDA