Home » Annunci » STUDENTI EUROPEI A CONFRONTO NEI CAMPI FLEGREI

STUDENTI EUROPEI A CONFRONTO NEI CAMPI FLEGREI

Si è concluso ieri, presso la sede dell’AIAS “T. BAIANO”, il workshop su come organizzare eventi, promosso dalle associazioni “ACLI CAMPI FLEGREI” e AEGEE, meglio conosciuta come Forum dei Studenti Europei e che ha visto coinvolti 30 studenti universitari italiani e stranieri.

Una “Full Immersion” formativa tutta in inglese per acquisire le competenze necessarie per divenire un buon Event Manager. Gestione di gruppi, logistica, programmazione delle attività, gestione del denaro, fundraising, sono solo alcuni dei temi trattati nelle diverse sessioni formative iniziate venerdì 9 marzo e terminate ieri pomeriggio. <<È stato molto emozionante vivere questi giorni insieme a tanti giovani desiderosi di formarsi e crescere professionalmente – afferma il portavoce delle ACLI, Pino Di Maiosi è scelto, inoltre, di parlare sempre in inglese per dare la possibilità ai ragazzi italiani di acquisire maggiore padronanza della lingua straniera, in un paese che necessità di una riforma della didattica nella scuola, al fine di permettere ai nostri giovani di poter parlare correttamente le lingue straniere ed essere facilitati a partecipare al mercato del lavoro europeo, così come invece avviene in altri paesi>>. Dopo programmi formativi internazionali che hanno già visto, grazie alle ACLI, il territorio dei Campi Flegrei protagonista in Europa con i progetti Comenius, Grundtving e Leonardo, oggi inglobati nelle azioni dell’Erasmus Plus, il passato weekend ha visto, invece, un’iniziativa autofinanziata e sostenuta da numerosi volontari di AEGEE di Napoli. <<Abbiamo accolto subito e con grande piacere l’invito di Pino Di Maio a collaborare con le ACLI – dichiara Roberto Rossetto, vicepresidente della sezione partenopea di AEGEE – e stiamo già pensando di organizzare altre esperienze da fare insieme, sfruttando anche le grandi potenzialità del Parco della Quarantena di Bacoli>>. AEGEE è una delle più importanti associazioni studentesche europee no-profit che coinvolge allo stato attuale circa 13.000 studenti da ogni paese del vecchio continente, suddivisi in circa 200 sedi locali. Tutti i progetti e le attività si basano su lavoro volontario dei suoi membri. Dal momento della sua fondazione ad oggi AEGEE-Napoli, ha consentito a oltre 1500 studenti di età compresa tra i 18 e i 30 anni, di ogni università di Napoli e di qualsiasi facoltà di partecipare a soggiorni-studio, corsi di lingue, congressi, assemblee, fiere internazionali dello studente organizzati dalle altre sedi europee AEGEE, favorendo in questo modo una migliore integrazione a livello europeo tra i giovani e soprattutto instaurando una rete di conoscenze e amicizie internazionali tra i giovani d’Europa, in linea con il concetto di “Cittadinanza Europea”.

Commenti:

Notizia interessante

Se imparo, parlo… se parlo, discuto… se discuto dico molti … No! Piccolo Vademecum per chi vorrebbe capire.

Così, oggi, va il mondo: verità alla portata di … tutti. Le nuove “idee” sane …