Home » Ambiente » M’illumino di meno: Rinviata la manifestazione per maltempo al 2 marzo!

M’illumino di meno: Rinviata la manifestazione per maltempo al 2 marzo!

Anche per il 2018 continua la sinergia di MUSA con Caterpillar per la giornata dedicata al risparmio energetico ed in generale degli stili di vita sostenibili. Un percorso che è cresciuto negli anni nel nostro piccolo Paese fino a “istituzionalizzarsi” grazie alla volontà del Comune di Monte di Procida che ha organizzato insieme, appunto, all’Associazione MUSA, alle Scuole di Monte di Procida ed alle Associazioni sportive la giornata “M’illumino di meno-Cammino di più“.

Tema del 2018ci dice il Presidente di Musa, Michele Massa –  come si evince dalla locandina è il camminare, quindi si farà un pedibus , un flash MOB ed una marcia dalla centralissima Piazza XXVII Gennaio  fino al Pala PippoCoppola in via Bellavista. Come l’anno scorso l’evento è organizzato dal Comune di Monte di Procida, da noi di Musa e quest’anno, ed è questa la novità, vi è una partecipazione comune con il Circolo didattico e con la Vespucci. In verità le due scuole ogni anno hanno sempre realizzato importanti attività di sensibilizzazione in occasione di M’illumino di meno ma quest’anno faranno parte della squadra anche per tutte le altre manifestazioni previste per il 23 febbraio. Un risultato davvero lusinghiero che fa capire quanto sia importante oggi parlare di risparmio energetico e non solo”.

In effetti la tematica ha un impatto notevole sulle nostre vite e soprattutto su quella del nostro Pianeta. E’ proprio Caterpillar (la trasmissione di RadioDue che iniziò questa battaglia) a fare il punto della situazione “Dall’inizio di M’illumino di Meno, in 14 anni, il mondo è cambiato. L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine ad incandescenza che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso, semplicemente, non esistono più. Tanti italiani hanno sul tetto di casa i pannelli fotovoltaici e tutti i governi del mondo hanno fatto altri accordi, a Parigi nel 2015, per ridurre i danni dei cambiamenti climatici. Tutti meno uno. M’illumino di Meno è diventata anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C’è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l’istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. Quest’anno Caterpillar e Radio2 dedicano M’illumino di Meno alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. L’invito per il 2 marzo è spegnere le luci e andare a piedi: una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese. Per le scuole il Pedibus – andare tutti insieme a piedi – per chi va in auto fare un pezzo a piedi. Si può fare, a piedi. Per un giorno, il 23 febbraio 2018, pensiamo con i piedi“.

Commenti:

Notizia interessante

9 nuovi positivi a Bacoli. 86 i contagiati.

Sono 9 i nuovi casi positivi, su 66 tamponi effettuati, registrati oggi a Bacoli. È …