Home » Cronaca » Elogi della stampa italiana per i Supereroi di VIVI L’ESTATE per la visita AL SANTOBONO

Elogi della stampa italiana per i Supereroi di VIVI L’ESTATE per la visita AL SANTOBONO

Super eroi in corsiaMonte di Procida. Tutta stampa italiana elogia i supereroi montesi di Vivi L’Estate che hanno fatto visita ai bambini dell’Ospedale Santo Bono di Napoli nei giorni scorsi  GUARDA TUTTE LE FOTO , basta fare il giro del web e vedere che quasi tutti i maggiori siti italiani hanno dedicato grosso spazio ai Super eroi dell’associazione Vivi L’Estate.

 REPUBBLICA.IT

Che ci fanno dei supereroi in corsia? Sì, Batman ,Spiderman e anche Peppa Pig ( supereroe a modo suo) tra i pazienti del Santobono, che decollano da una camera iperbarica o svolazzano nei corridoi. L’iniziativa, nel reparto di pediatria gestito da Paolo Siani e nelle chirurgie, è di un gruppo di giovani dell’associazione Vivi L’Estate di Monte di Procida. Un’indea realizzata grazie all’intermediazione dell’associazione Sostenitori Ospedale Santobono Onlus . “I bambini annoiati e sofferenti si sono distratti con la sfilata dei supereroi  – spiega Emanuela Capuano dell’associazione sostenitori del Santobono – ed anche le mamme ed i papà ci hanno ringraziato mentre si scattavano selfie con i supereroi che hanno condiviso con i familiari a casa per fargli vedere che anche in un ospedale ci si può divertire e passare un bel pomeriggio senza pensare alle cose brutte “. Missione compiuta per i supereroi, commossi sotto le maschere . “E’ stata un’esperienza più bella per noi che per i bimbi”  dice contento Tullio Russo, presidente dell’associazione Vivi L’Estate di Monte di Procida. (testo cristina zagaria – foto Emanuela Capuano)

 

Sul Corriere della sera Corriere del Mezzogiorno una galleria fotografica con il titolo Supereroi in corsia al Santobono

Napoli today

I supereroi arrivano nelle corsie del Santobono per la gioia dei piccoli pazienti

“I supereroi sono arrivati al Santobono di Napoli per strappare un sorriso ai piccoli pazienti e ai loro familiari, accolti con piacere anche da medici, infermieri e altri dipendenti del più grande ospedale pediatrico del Sud Italia”. Così il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, complimentandosi con i volontari dell’associazione Vivi l’estate protagonisti dell’iniziativa

 

 VESUVIO LIVE  OSPEDALE SANTOBONO I SUPEREROI INVADONO LE CORSIE PER I PICCOLI PAZIENTI

 

Napoli – Il commuovente film “Patch Adams”, in cui il compianto Robin Williams interpretava l’eccentrico dottore statunitense, ci ha insegnato quanto sia importante per un paziente ricoverato in un ospedale, specialmente se molto piccolo, riuscire ancora a sorridere e divertirsi, dimenticando per pochi attimi il male che l’ha condotto su un lettino. E’ con questo spirito che supereroi di ogni tipo sono sbucati da una camera iperbarica ed hanno invaso le corsie del reparto pediatrico dell’Ospedale Santobono di Napoli.L’iniziativa è stata organizzata dallo stesso reparto di pediatria, gestito da Paolo Siani, e dall’associazione giovanile “Vivi l’estate a Monte di Procida” con la collaborazione e supervisione della Onlus “Sostenitori Ospedale Santobono”. Così, giovani travestiti da Batman, Spiderman, Capitan America e Peppa Pig, che pur non essendo una supereroina è entrata da qualche anno nel cuore dei più piccoli, hanno regalato ai bambini malati qualche ora in compagnia dei loro personaggi preferiti, regalando una risata dove, in genere, è difficile trovarla.Una vittoria confermata anche da Emanuela Capuano, membro della Onlus organizzatrice, nelle dichiarazioni rese a Repubblica.it: “I bambini annoiati e sofferenti si sono distratti con la sfilata dei supereroi ed anche le mamme ed i papà ci hanno ringraziato mentre si scattavano selfie con i supereroi che hanno condiviso con i familiari a casa per fargli vedere che anche in un ospedale ci si può divertire e passare un bel pomeriggio senza pensare alle cose brutte”

 

Commenti:

Notizia interessante

La 7imana – Sette giorni in un clic #04

“Le donne devono fare qualunque cosa due volte meglio degli uomini per venire giudicate brave …