Home » Cronaca » Problemi e disagi all’ospedale di Pozzuoli, parla il sindaco Figliolia

Problemi e disagi all’ospedale di Pozzuoli, parla il sindaco Figliolia

OSPEDALE DI POZZUOLI, IL SINDACO FIGLIOLIA: «RITARDI E PESSIMA GESTIONE. OCCORRE INTERVENIRE SUBITO» In merito ai problemi e ai tanti disagi che stanno patendo in questi giorni i pazienti del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, con decine di allettati sulle barelle, il sindaco Vincenzo Figliolia ha rilasciato la seguente dichiarazione: «La situazione che si sta registrando nell’ospedale di Pozzuoli e, in particolare, nel pronto soccorso è assurda e dimostra ancora una volta la pessima gestione organizzativa da parte della direzione generale dell’Asl. Se ci sono malati sulle barelle è anche per colpa dei ritardi accumulati dall’Asl Napoli 2 Nord nell’avvio dei lavori per il nuovo pronto soccorso. Abbiamo concesso due proroghe in questi ultimi anni alla direzione generale per realizzare il nuovo triage e i nuovi spazi destinati alle emergenze perché finora non era stata in grado di realizzare i lavori. L’Asl Napoli 2 Nord ha perso solo tempo, mentre i malati sono sulle barelle. La direzione generale sembra più attenta a trovare accordi politici per trasferire la sede e gli ambulatori dell’Asl da Pozzuoli a Frattamaggiore, piuttosto che a pensare di risolvere i problemi degli utenti e dei pazienti del comprensorio flegreo-giuglianese. Una gestione amministrativa francamente discutibile dal punto di vista organizzativo, che si ripercuote su migliaia di persone. Come denunciano i cittadini in queste ore e come sottolineato anche dai sindacati Cgil, Ugl e Uil in una nota ufficiale, la gestione dell’Asl Napoli 2 Nord ha acuito la gravità della situazione assistenziale e gestionale. Chiediamo al governatore Caldoro di intervenire quanto prima». Pozzuoli, 14 gennaio 2014

Commenti:

Notizia interessante

Cordoglio per il prof.Cutolo dalla ASD Monte di Procida Calcio e tutta la famiglia Marasco

Una notizia che lascia un segno indelebile. Un fulmine a ciel sereno, che ha colpito …