Home » Cronaca » Muore in barca a Procida impigliato nell’asse del motore un 43enne

Muore in barca a Procida impigliato nell’asse del motore un 43enne

Era uscito per una battuta di pesca con l’amico come era solito fare quando non lavorava all’aeroporto di Napoli. Francesco Visaggio, 43 anni è morto sul colpo appena fuori dal porto di Marina Grande, a Procida. I due sono partiti a ora di pranzo. Visaggio – un marinaio esperto – era inginocchiato davanti al gavone del motore del suo gozzo, intento a controllare la pompa di sentina. Un colpo di mare molto probabilmente l’ha spinto in avanti, facendo imbrigliare prima il maglione e poi il giubbotto nell’asse del motore, che lo ha risucchiato.

Nelle acque prospicienti il porto era presente la motovedetta CP 2082 della Guardia Costiera, che, notando l’amico di Visaggio agitarsi, si è accostata all’imbarcazione constatando l’incidente. Da terra gli uomini della locale Capitaneria coordinati dal tenente di vascello Giuseppe Panico allertavano il 118 per prestare i soccorsi in banchina. Il gozzo veniva traghettato nel porto dove i sanitari accertavano la morte del Visaggio.

Avvertito il magistrato di turno presso la Procura di Napoli, Corona. In serata è atteso l’arrivo del medico legale in da Napoli per la rimozione del corpo dal gozzo. La salma sarà poi trasportata presso l’istituto di medicina legale del Policlinico napoletano per l’autopsia. Francesco Visaggio lascia la moglie e due figli.
fonte www.napoli.repubblica.it

Commenti:

Notizia interessante

Sport. Inaugurato a Monte di Procida il primo Centro Federale Coni dell’area flegrea, soddisfatto il Sindaco Pugliese

A Monte di Procida inaugurato ufficialmente oggi 15 settembre il primo Centro Federale Coni dell’area …